Home Persone Angela e Denise, un’attesa lunga 22 anni. Ora, sono inseparabili

Angela e Denise, un’attesa lunga 22 anni. Ora, sono inseparabili

CONDIVIDI

Angela e Denise si sono ritrovate dopo 22 lunghi anni. Il web ha fatto sì che si riabbracciassero. Ora, sono inseparabili e hanno voglia di recuperare il tempo perso.

Angela e Denise si ritrovano dopo 22 anni
Angela con Denise, a destra

Ci sono madri che uccidono i figli, e poi quelle che non vedono l’ora di rincontrarli. Lo sanno bene Angela e Denise, che si sono aspettate e ritrovate dopo non essersi mai viste per tanti lunghi anni. Angela, 52 anni, vive a Verona. Nel 1996 mise al mondo Denise, sua figlia, che subito dopo la nascita venne strappata dalle braccia della madre e messa in un istituto. Poi, fu data in adozione.

Angela non ha mai smesso di pensare alla figlia che non ha più rivisto, dopo l’adozione. Nel 2014 la donna, dopo essersi rivolta a degli assistenti sociali, ha scoperto casualmente su Internet alcuni siti dove è possibile ricercare i figli dati in adozione. “Ho provato a mettere un annuncio, ma le pagine web non funzionavano”, racconta. “Un fallimento che mi ha fatto stare molto male, ma non mi sono persa d’animo. Ho riprovato con Facebook. Ci sono alcuni gruppi che consentono di avere informazioni sui parenti che sono rimasti sconosciuti”.

Così, pagina dopo pagina, nome sono nome, è arrivata alla pagina di Laura Perspicace, che aiuta i figli adottivi nella ricerca dei genitori biologici. Angela ha pubblicato il suo annuncio indicando luogo e data di nascita di Denise. Poi, a dicembre scorso, un profilo pareva corrispondere. “Avevo paura di scriverle perché non sapevo se i genitori le avessero detto che era stata adottata. Non sapevo cosa fare perché non volevo farle del male. Piuttosto avrei continuato a soffrire io. Mi sarei accontenta di vederla da lontano o anche solo in foto”, dice emozionata Angela.

Poi, il richiamo è stato troppo forte e la donna ha avuto il coraggio di fare quel passo in avanti: “Quando ho visto la sua foto sul suo profilo Facebook mi si è fermato il cuore, perché non ho avuto più dubbi. Mi sono detta che fosse lei. Allora l’ho scritta, le ho chiesto luogo, data di nascita e se fosse stata adottata. Ha detto di sì, ed ecco che le ho detto: ciao, sono tua mamma”, racconta.

Ed è così che ha ritrovato sua figlia dopo tanti lunghi anni. In tutto questo tempo anche Denise è stata alla ricerca della mamma naturale. Si era rivolta all’istituto a cui era stata data in affidamento per avere informazioni sui suoi genitori. Ma le hanno detto di dover aspettare i 25 anni di età per conoscerne l’identità. “Potevamo riabbracciarci molto prima, la mia famiglia adottiva non si è mai opposta e posso solo ringraziarla per come mi hanno cresciuta e per tutto l’amore che mi hanno dato”, spiega Denise, che ora ha 22 anni, vive a Padova ed è mamma di un bimbo piccolo.

Mamma e figlia, dopo il primo contatto virtuale, erano impazienti di conoscersi: “In tutto questo tempo non mi sono mai separata dalle foto che avevo di Denise e ho deciso di portarle con me al nostro primo incontro. Adesso siamo in contatto dalla mattina alla sera. Ci scambiamo continuamente messaggi e telefonate”, racconta oggi Angela. Il primo Natale passato insieme, un album di foto di Denise come regalo alla madre che racchiude le tappe della sua vita. Tanto tempo, quello perduto, da recuperare. Ma un legame, più forte delle distanze, che non si rompe.

Chiara Feleppa