Home Cronaca Rinvenuto in mare il corpo di Enrico Cordella

Rinvenuto in mare il corpo di Enrico Cordella

CONDIVIDI

Ritrovato il corpo di Enrico Cordella. Il ragazzo 22enne era scomparso in mare da otto giorni insieme alla fidanzata e al migliore amico.

Enrico Cordella, il corpo ritrovato in mare - Leggilo

I sub hanno ritrovato il corpo esanime di Enrico Cordella. Del giovane si erano completamente perse le tracce otto giorni fa. Enrico si trovava a mare a Santa Maria La Scala (Acireale) insieme alla fidanzata Margherita e al miglior amico Lorenzo, quando all’improvviso un’onda li travolge tutti e tre, facendone perdere completamente le tracce.

Dopo una lunga ricerca estenuante, il cadavere è stato avvistato da un sub privato in zona Mulino, vale a dire a poche centinaia di metri dal luogo in cui si trovava la macchina verde del ragazzo. Rinvenuti morti anche gli altri due ragazzi. A dare la conferma del ritrovamento sono stati gli stessi genitori della giovane vittima.

Invano la famiglia di Enrico, specie la mamma Antonella, hanno aspettato per giorni e giorni sulla spiaggia con la speranza di riuscire a intravedere la sagoma di Enrico.
La disperazione per quella scomparsa, che nulla presagiva di buono, aveva spinto la madre del ragazzo ad appellarsi direttamente al vicepremier Matteo Salvini.

La donna lo aveva pregato di non lasciarla da sola e di continuare a con le ricerche, le quali in un primo momento erano state sospese. Queste le parole rivolte al ministro: “Sento che Enrico è nell’acqua, che ha freddo e lo vorrei qui con me.”

Finalmente le attese dei familiari sono finite, seppur con esito negativo. Per i tre inseparabili ragazzi, infatti, una semplice gita in mare si è rivelata una trappola mortale fatale.
La madre di Enrico ora può dare una degna sepoltura al figlio, ma l’angoscia per la tragica perdita non riesce ad essere placata.

Antonella, che tanto amava il suo ragazzo, non riesce proprio a darsi pace per quello che è accaduto, specie perché secondo lei la sciagura poteva essere evitata. La donna, infatti, ha raccontato che Enrico non doveva trovarsi a mare quel giorno. Il ragazzo stava dormendo in casa, quando è stato raggiunto da Margherita e Lorenzo che lo avrebbero convinto a effettuare quel giro in mare senza più ritorno.