Home Spettacolo Selvaggia Lucarelli ad Ultimo: “Devi essere umile con noi giornalisti. Tu non...

Selvaggia Lucarelli ad Ultimo: “Devi essere umile con noi giornalisti. Tu non esisti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08
CONDIVIDI

Selvaggia Lucarelli ha detto la sua in merito al polverone che si alzato dopo la sconfitta di Ultimo al Festival di Sanremo, scagliatosi a sua volta contro i giornalisti.

Selvaggia Lucarelli ad Ultimo: "Non esisti"

 

La 69esima edizione del Festival di Sanremo si è conclusa così come era cominciata, con un fiume di polemiche. Se aveva dato il via alla kermesse musicale la querelle sui migranti, alzando un polverone che si è trascinato per giorni, la fine non sembra essere da meno. La vittoria di Mahmood ha chiuso il cerchio proprio nel punto in cui era cominciato. 

Sul podio, a contendersi il tanto sognato Leoncino di Sanremo, sono arrivati Il Volo, Ultimo e Mahmood, padre egiziano e madre italiana. E se il secondo era in pole position fin dall’inizio – aveva del resto tutte le carte in tavola per poter vincere, essendo giovane, autore e compositore del brano in gara, idolo delle ragazzine e portando sul palco una canzone d’amore in pieno stile di Federico Moccia – nessuno avrebbe scommesso un euro sulla vittoria di Mahmood, semisconosciuto. E infatti, per il televoto non c’erano dubbi: Ultimo aveva il 48,80% dei voti, secondo il Volo, con il 30,26% e terzo Mahmood con il 20,95%.

Un risultato, quello decretato dal televoto, ignorato totalmente dalla Giuria d’onore, che ha messo al primo posto Mahmood seguito, al pari merito, dagli altri due. E anche la sala stampa – i giornalisti in pratica – ha portato in testa la canzone “Soldi”. Mahmood, alla fine, ha vinto con il 38,92% dei voti, sommando il risultato dell’ultima puntata con le percentuali di quelle precedenti.

La vittoria, assegnata tra fischi dalla platea dell’Ariston, non è piaciuta a molti, è non è piaciuto neanche il quinto posto di Simone Cristicchi e il quarto di Loredana Berté – per lei standing ovation in tutte le esibizioni. Proprio la Berté ha dato forfait allo speciale di Sanremo condotto da Mara Venier, in onda su Rai1, ieri pomeriggio. Assente anche Ultimo, che non ha digerito la vittoria, scagliandosi contro i giornalisti e mandandoli a quel paese, subito dopo la proclamazione. Il ragazzo, vincitore lo scorso anno della categoria giovani, in Conferenza aveva definito Mahmood “quel ragazzo“, e ai giornalisti l’appellativo non è piaciuto.

E se Ultimo non ha digerito la sconfitta, Selvaggia Lucarelli non ha digerito Ultimo dedicandogli un post non proprio gentile. “Ultimo, uno che esiste perché ha fatto due edizioni di Sanremo, ha appena detto ai giornalisti ‘Avete questa settimana per sentirvi importanti e dovete rompere il caz**’. Ultimo l’ha proprio presa bene oh. Ammazza quanto se la tira ‘sto RAGAZZO””, ha scritto l’ex giudice di Ballando con le stelle.

In molti hanno dato ad Ultimo del “poco sportivo“, “uno che si è montato la testa”. Ma, intanto, lui ha sfogato i suoi malumori nelle Instagram Stories: “Voglio ringraziare tutte le persone che mi stanno inviando messaggi d’affetto, siete tanti. Il discorso che faccio è semplice: io mi chiedo come sia possibile che il Festival dia l’opportunità di televotare da casa, spendendo soldi”, dice palesemente dispiaciuto. Poi, parla di numeri: “Sono arrivato al 46 per cento, un altro artista al 14. Una differenza del 30% viene ribaltata dal giudizio di giornalisti, gli stessi che quando annunciano sul palco che il Volo è arrivato terzo hanno esultato con grida da stadio, e a me hanno gridato: stronzetto, deficiente, vai a casa, deficiente”.

Che Ultimo sia stato poco sportivo nel non accettare la sconfitta, forse è vero. Ma, a ragionare sui numeri, non gli si può poi dar tanto torto. Come ha detto lui stesso, “la musica la sceglie la gente, non i giornalisti. La giuria d’onore, i giornalisti, con la musica non c’entrano niente e hanno ribaltato tutto. Allora non è il Festival scelto dal popolo, ma dai giornalisti. Allora non fate spendere soldi, non fate votare”, ha proseguito. Anche il Codacons – l’associazione dei consumatori – pare dargli ragione, presentando un esposto all’Antitrust denunciando il meccanismo di voto dell’ultima serata del Festival, che ha di fatto annullato completamente le preferenze espresse dal pubblico, creando un danno economico per i cittadini e potrebbe essere risultato di una pratica commerciale scorretta. “Il cantante Ultimo“, sostiene il Codacons, “è risultato essere il più votato dal televoto, 30 voti percentuali in più rispetto al vincitore Mahmood. Il voto della sala stampa e della giuria d’onore ha ribaltato la classifica del televoto, ma così il voto del pubblico da casa è stato di fatto annullato e umiliato, reso inutile dalle decisioni delle altre giurie”.

E pare proprio che il consiglio verrà seguito nelle successive edizioni visto che, di fischi, sabato sera, ce ne sono stati già abbastanza. Bastano, e avanzano.

 

Chiara Feleppa

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]