Home News dal mondo Senzatetto italiani a Londra: “Sono così poveri che non riescono a tornare...

Senzatetto italiani a Londra: “Sono così poveri che non riescono a tornare a casa”

CONDIVIDI

Gli italiani che hanno cercato di migliorare la propria vita uscendo dai confini nazionali spesso si sono ritrovati in condizioni peggiori: è il caso dei nostri connazionali a Londra.

Tanti, troppi sono i senzatetto italiani che vivono a Londra. L’Italia è il quarto paese europeo per numero di senzatetto che vivono lungo le strade di Londra dopo Romania, Polonia e Lituania. A rivelarlo è il “rapporto Italiani nel mondo” a cura della “fondazione Migrantes” presentato nei giorni scorsi a Roma. Sono 126 gli italiani che vivono nella capitale della Gran Bretagna in povertà estrema.

Senzatetto a Londra: oltre 100 italiani

A spiegare come sono stati rilevati i dati è la giornalista che ha lavorato al rapporto, Francesca Marchese: “L’indagine che ho voluto condurre non è basata solo sul raccontare storie di chi ci ha provato ed è finito fuori strada, ma spiegare soprattutto che ci sono strumenti a disposizione per ritornare in carreggiata, messi a disposizione sia dal governo britannico che dal nostro italiano, ma che spesse volte non si conoscono. Il rischio è che si entri in un vortice dal quale poi non si esce più col risultato di finire per strada senza fissa dimora, e senza neppure la capacità economica di rientrare in Italia». Molti dei senzatetto italiani sono partiti con la speranza di un futuro migliore e si sono ritrovati in difficoltà economiche che gli impediscono il ritorno a casa.

Senzatetto italiani a Londra: i progetti di aiuto in terra straniera

Nell’indagine sono riportati anche i progetti creati per dare aiuto agli italiani in difficoltà, come quello portato avanti dalla parocchia di St. Peter che fornisce assistenza ad alcolisti, tossicodipendenti ed ex detenuti. C’è poi il progetto di orientamento “Benvenuti a bordo” con cui è stato possibile aiutare oltre 6 mila persone dal 2013 a oggi. L’aiuto, in questo caso, si concentra sui problemi reali e quotidiani: dal pagamento dell’affitto all’utilizzo dei trasporti pubblici. Anche la Comunità di Sant’Egidio UK è attiva per gli italiani a Londra: distribuisce pasti caldi ai senzatetto in alcuni quartieri della capitale.

Alessandra Curcio