Home Cronaca Nichi Vendola: solidarietà e rabbia: “Ha avuto un infarto durante il parto”

Nichi Vendola: solidarietà e rabbia: “Ha avuto un infarto durante il parto”

CONDIVIDI

Nichi Vendola, ex Presidente della Regione Puglia, è stato colpito da infarto. Non è in pericolo di vita, fortunatamente, visto che gli è stato applicato uno stent, una sorta di palloncino per gonfiare le arterie. Non è escluso che Vendola, 60 anni, debba essere sottoposto ad un nuovo intervento.

Molti suoi avversari politici e non hanno espresso piena vicinanza: tra questi Laura BoldriniNicola Frantoianni, Teresa Bellanova ex vice-ministro allo Sviluppo Economico e Roberto Calderoli, che ha scritto su Twitter “Un grande in bocca al lupo a Nichi Vendola, avversario politico che rispetto e stimo pur non condividendo nulla delle sue idee o proposte. Torna presto in battaglia Nichi, ti aspettiamo, per criticarti come abbiamo sempre fatto, senza sconti“. Anche Alberto Losacco, deputato barese del PD, ha scritto sulla propria pagina Facebook: “Nichi Vendola è una delle figure più importanti di tutta la storia politica pugliese e personalmente ho sempre apprezzato la grande passione che ha guidato il suo impegno politico. Oggi pomeriggio ci siamo presi un bello spavento, ma la cosa più importante è che non sia in pericolo di vita. E allora forza Nichi, guarisci presto, ti aspettiamo!”.


Vendola da un anno è sposato con Eddy Testa, suo compagno da 13 anni. I due hanno avuto un figlio nel 2016 attraverso una madre surrogata canadese (il padre biologico è però Testa, per maggiori tutele). Il piccolo Tobia è nato a Sacramento, in California, dove sul registro dell’anagrafe non hanno fatto alcuna storia sul fatto che i genitori siano due uomini. “Non permetteremo che il corpo di nostro figlio diventi un manifesto per i diritti civili” avevano detto in occasione della nascita del bimbo.

Finora la vita della famiglia è stata piuttosto riservata, almeno fino alla notizia delle condizioni di salute di Vendola. In molti hanno accolto l’infarto parlando in maniera sarcastica e feroce dettata dalle scelte di paternità duplice. Un gesto di rottura, quello di Vendola e del suo compagno che non ha lasciato indifferenti molte persone che si sono mostrate indifferenti, invece, alle recenti disavventure di Vendola e sembrano quasi compiacersi: alcuni hanno con ferocia dato la colpa alla gravidanza, al parto anale o alle fatiche di una gestazione, richiamando la storia personale dell’ex Governatore.

Spero che le sue ovaie non abbiano avuto gravi ripercussioni”; oppure ancora “Vengono gli infarti a chi non lavora?“, “Il parto anale l’ha distrutto” oppure ancora “Stava pensando come fare adesso a crescere il figlio senza il vitalizio e gli è venuto infarto”. Insomma, qui non si tratta di libertà di opinione, ma di un vero e proprio attacco. Non centrano nulla le idee politiche diverse, centra la stupidità e di quella è pieno il mondo, non solo quello di chi ci governa.