Home Politica Decreto Migranti, primi effetti: riunita d’urgenza la Commissione per le espulsioni

Decreto Migranti, primi effetti: riunita d’urgenza la Commissione per le espulsioni

CONDIVIDI

Romano Prodi ha detto che il Paese ha bisogno di migranti. Il vice premier Matteo Salvini ovviamente pensa tutto l’opposto visto che ha creato il Decreto sicurezza sull’immigrazione. Dopo i tentennamenti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – che ha voluto delle modifiche al testo cambiando l’articolo 10 – il Decreto è diventato legge e i primi effetti si possono già verificare.

Sarà infatti molto probabilmente espulso Omar Jallow, un uomo gambiano di 26 anni, che cercando di sfuggire alla polizia, ha provocato una vera e propria rivolta dei migranti vicino a Borgo Mezzanone a Foggia aggredendo poi due agenti che sono riusciti a sottrarsi alla furia dei 50 abitanti della baraccopoli di Borgo Mezzanone. Ora l’uomo si trova a Foggia con l’accusa di lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Jallow ha infatti il decreto di protezione umanitaria in scadenza e sarà la Commissione territoriale di Foggia a verificare se concedergli il rinnovo sotto altra forma, visto che la protezione umanitaria è stata abolita per effetto della legge Salvini. Dal Viminale dicono che: “L’aggressione ai poliziotti  ha accelerato la procedura. E per effetto del decreto Salvini la commissione sta già esaminando il caso e il gambiano rischia l’espulsione”.

Salvini insomma procede il suo percorso di dare l’Italia agli italiani, e visto il consenso di cui gode la Lega – che secondo i sondaggi è al 33% – sta facendo bene il suo lavoro.