Home Spettacolo e Gossip Elisa Isoardi in Rai, c’è chi la difende

Elisa Isoardi in Rai, c’è chi la difende

CONDIVIDI

Elisa Isoardi è la compagna di Matteo Salvini e già questo basta per metterla sotto l’occhio del ciclone. Non tutti vedono di buon occhio il fatto che sia andata a sostituire Antonella Clerici a La Prova del Cuoco, programma che era al timone di quest’ultima da 18 anni.

E i fatti purtroppo stanno dando ragione ai suoi detrattori: rispetto alla prima puntata, dove comunque c’era il fattore curiosità, il programma sta perdendo telespettatori. Come riporta Davide Maggio, la Isoardi ha raccolto 1.257.000 spettatori con il 13.2%, mentre il competitor su Canale 5 Forum è arrivato a 1.406.000 telespettatori con il 18.3%. – in riferimento alla giornata di giovedì 27 settembre.

 

E’ vero, nelle prime settimane abbiamo totalizzato ascolti inferiori rispetto a quelli della passata stagione, ma comunque in linea con le previsioni della rete. E poi bisogna considerare che il programma adesso dura due ore, perché inizia mezz’ora prima. Certo, potere fare di più non dispiacerebbe a nessuno”, ha detto la conduttrice al settimanale Di Più Tv. “Il prodotto è nuovo e ci vuole tempo perché entri nelle case e nel cuore della gente. Inoltre raccogliere l’eredità di Antonella Clerici non è roba da poco: colmare quello spazio e convincere chi ci vede che la mia non è una rivoluzione, ma solo una evoluzione, non è facile”.

Per chi non la sapesse, la Isoardi è stata anche campionessa di ciclismo e dalla fatica dei suoi allenamenti ha imparato ad andare a testa bassa: “Tutti noi stiamo facendo del nostro meglio per essere all’altezza della partita. La stagione è lunga e il traguardo ancora lontano. Per chi, come me, è sempre andato in bicicletta, vale sempre la stessa regola: pedalare, pedalare, pedalare“.

Laura Tecce, giornalista de Il Giornale, la difende apertamente a Coffe Break su La7: “Su una cosa non posso transigere: che Elisa Isoardi lavori in Rai perché legata a Salvini è un’eresia. Lei lavorava in Rai già 15 anni fa e ha fatto una gavetta linearissima e anzi, oggi – essendo la compagna dell’uomo più in vista in questo momento – è anche lei costantemente sotto i riflettori”. Tecce sostiene che non si tratti di niente di più di “beceri attacchi” non solo da parte delle femministe (“e io ho scritto un libro contro le femministe, per cui si sa come la penso” ), ma anche da parte dei “giornaloni che si sono focalizzati sugli ascolti di un programma che Elisa aveva già condotto 10 anni fa quando Salvini non sapeva neanche chi fosse”.

Secondo la giornalista è anche pretestuosa la critica a Salvini dell’aver aiutato la sua attuale compagna e quelle passate: “Tutte le sue compagne passate avevano già una vita precedente. Giulia Martinelli è un avvocato che lavorava in Regione e che era militante delle Lega come Salvini e quindi non c’è stato alcun aiuto, così come la prima moglie. Da donna vorrei sfatare il mito che quando una donna lavora ed è capace e riesce a raggiungere degli obiettivi nella vita lo faccia grazie ad un uomo. Per favore: basta con queste illazioni”.