Home Cronaca Ilaria annega cercando di salvare il suo amico Marco

Ilaria annega cercando di salvare il suo amico Marco

CONDIVIDI

Due ragazzi di soli 19 e 21 anni sono morti annegati a poche ore uno dall’altra per un tuffo in piscina. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri. I due amici si trovavano nella residenza di un medico torinese, una villa nell’astigliano, a Castelnuovo di Don Bosco. Erano in compagnia di alcuni amici, tra cui i figli dei custodi della lussuosa casa. Un’amica di famiglia aveva il compito di dare da mangiare i cani in sua assenza e ha portato con sè i figli e un gruppo di loro coetanei che avevano avuto il permesso di trascorrere il pomeriggio in piscina. La tragedia è accaduta in una manciata di minuti mentre la donna si era assentata.  

Marco Lipari, 21 anni, si era gettato in acqua con gli amici, pur non sapendo nuotare, mantenendosi nella parte più bassa. Forse per gioco, o senza rendersene conto, si è spinto oltre arrivando dove il livello era troppo alto. Nel panico, è pian piano andato a fondo. L’amica, Ilaria Abele, ha capito cosa stava accadendo e si è gettata in acqua per salvarlo. Ha tentato il possibile ma è stata trascinata anche lei a fondo. Forse la stanchezza, il panico sopraggiunto quasi immediatamente, in attimi concitati e drammatici. Ilaria ha perso i sensi.

Quando sul posto sono intervenuti i soccorsi –  un’ambulanza della Croce Rossa di Castelnuovo Don Bosco e due équipe mediche dell’elisoccorso da Torino ed Alessandria – si è capito che la situazione era quasi disperata. Ilaria, che non ha esitato a gettarsi in acqua per salvare Marco era in gravissime condizioni.

E’ stata sottoposta a un lungo massaggio cardiaco e  trasportata d’urgenza in ospedale, ma è stato tutto inutile. Marco, invece, dopo un’ora di rianimazione a bordo vasca è stato dichiarato clinicamente morto.  Su quanto è avvenuto ci sono in corso le indagini dei Carabinieri che stanno ricostruendo la vicenda dalle testimonianze degli amici delle due giovani vittime.