Home News Mondo Jacques Lacroix, il sacerdote che ha schiaffeggiato il bimbo la paga cara....

Jacques Lacroix, il sacerdote che ha schiaffeggiato il bimbo la paga cara. “Per me è la fine”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15
CONDIVIDI

Giorni difficili per la gioventù francese, verrebbe da dire. Dopo gli insulti del presidente Emmanuel Macron ad un ragazzino che aveva osato dargli del tu, è stata la volta di un anziano sacerdote dai metodi spicci. Domenica scorsa durante un battesimo il celebrante aveva perso la pazienza e colpito il bambino con uno schiaffo. Lui si chiama Jacques Lacroix. Il fatto è avvenuto presso una Chiesa di Champeaux, in Francia, come riportato da Adnkronos.Padre Jacques ha rotto il silenzio, annunciando che è stato costretto a ritirasi, ma nega di essere stato troppo severo: «Era qualcosa  tra una carezza e uno schiaffo, speravo di calmarlo, non sapevo cosa fare. Il bambino stava urlando molto e ho dovuto girare la testa per versarci dell’acqua. Gli ho detto di ‘calmati, calmati’ ma non si stava calmando. Ho cercato di tenerlo vicino. Volevo solo che si calmasse. Mi sono scusato per la mia goffaggine nei confronti della famiglia. Sto finendo il mio ministero ora, è stato il mio ultimo battesimo, c’è una fine a tutto». Il sacerdote è stato identificato in seguito a una dichiarazione rilasciata dalla diocesi di Meaux

“Dal 21 giugno, un video circola sulla stampa e sui social network in cui possiamo vedere un prete (89 anni), celebrare il battesimo di un bambino a Seine-et-Marne. Questo breve video è un estratto della celebrazione durante la quale il bambino piange molto. Il prete anziano perde la calma e schiaffeggia il bambino. Consapevole di questo gesto inappropriato, il sacerdote si è scusato con la famiglia alla fine del battesimo.
Questa perdita di freddezza può essere spiegata dalla stanchezza di questo anziano prete, ma questo non lo scusa.
Questo venerdì, questo video è stato visto più di cinque milioni di volte (sui social network e sul canale web di YouTube) ed è stato rilevato da media francesi e internazionali. Fino ad oggi, suscita indignazione e rabbia.
Venerdì 22 giugno, mons. Nahmias, vescovo di Meaux, ha preso misure provvisorie per assicurare che il sacerdote fosse sospeso da tutte le celebrazioni del battesimo e del matrimonio. Queste misure gli impongono anche di non intervenire sulla Collegiata di Champeaux e di celebrare le messe solo su esplicita richiesta del parroco.
Confidiamo al Signore la famiglia dei battezzati e il nostro fratello Jacques Lacroix”.

Fonte: Adnkronos

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]