Home News Mondo Alfie, 20 ore senza supporti vitali: la battaglia della famiglia – FOTO

Alfie, 20 ore senza supporti vitali: la battaglia della famiglia – FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:16
CONDIVIDI
battaglia
(Facebook)

Alfie Evans, 20 ore senza supporti vitali: la battaglia della famiglia per salvarlo va avanti anche davanti ai giudici, minuti di attesa.

La famiglia di Alfie Evans è tornata in tribunale oggi per sostenere che il bambino malato dovrebbe essere autorizzato a volare in Italia per il trattamento, dice il loro team legale. L’udienza di “emergenza” arriva mentre il bimbo di 23 mesi continua a vivere nonostante sia ormai da 20 ore senza supporti vitali. Il giudice Hayden sta supervisionando l’udienza, che è iniziata nella Family Division della High Court di Manchester verso le 16:00. Poco fa, la mamma ha pubblicato una foto che la mostra mentre coccola il piccolo Alfie, 19 ore dopo che i macchinari sono stati staccati, come riportato da Agensir.

L’avvocato Paul Diamond, in rappresentanza della famiglia di Alfie, dovrebbe avere sostenuto in udienza, da quanto trapela, che non poteva essere nell’interesse del piccolo essere lasciato morire all’ospedale Alder Hey di Liverpool. “Ad Alfie dovrebbe essere permesso di recarsi in Italia dove i medici sono pronti a prendersi cura di lui”, secondo il Christian Legal Center (CLC). In precedenza, il padre di Alfie, Tom Evans, aveva descritto come suo figlio avesse lasciato i dottori “sbalorditi” respirando senza assistenza dopo che il suo supporto vitale era stato staccato.

Stamattina, parlando con i giornalisti fuori dall’ospedale, Tom, 21 anni, ha affermato: “Per nove ore Alfie ha respirato. Sta ancora respirando”. Il padre in seguito si è rivolto a Facebook per dire che il suo bambino era “ancora vivo” in seguito a “oltre 10 ore orrende, spaventose e strazianti”. Ieri, il giudice Hayden ha respinto un “ultimo appello” da parte della mamma di Tom e Alfie, Kate James, per avere più tempo.

Fonte: Agensir

Leggi anche –> Alfie continua a respirare anche senza macchine. La mamma: “E’ un vero combattente”

L’ULTIMA FOTO DI ALFIE

GM

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]