Home Persone Nadia muore di ritorno da Assisi

Nadia muore di ritorno da Assisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:21
CONDIVIDI

tonioloUn viaggio ad Assisi che è stato l’ultimo della sua vita. Alcune ore prima Nadia Toniolo, 59 anni, residente a San Biagio di Callata vicino Treviso e impiegata dell’ospedale Ca’ Foncello era lì con il marito Piero Lorenzon, come riportato da Il Corriere della Sera. Alcune foto su Fb li ritraggono sereni. Un week end insieme ad amici, trascorso in un posto splendido.Meno di un mese fa Nadia scriveva due righe piene di affetto al padre: “Come sempre il pensiero a te, tanti auguri papà”

Verso le 12.30 nei pressi di Passaggio di Bettona in Umbria il destino cambia bruscamente. Un incidente coinvolge due vetture, una delle quali si è cappottata. Le vittime sono un anziano di 86 anni di Torgiano e lei, Nadia Toniolo. I feriti sono quattro, nessuno in pericolo di vita. Uno dei quarto è Piero Lorenzon, compagno di Nadia Toniolo.
Gli altri sono un uomo di Torgiano di 61 anni, una donna di Ferrara, di 57, un uomo di Castelfranco di Sopra (Arezzo), di 66 anni. Tutti sono arrivati all’ospedale in codice giallo, quindi con trami di media gravità.

Un amica esprime lo sconcerto sulle foto dell’album pubblicato da Nadia prima di morire: “Weekend ad Assisi e dintorni”

Che tragico destino ti ha riservato questo week end a Perugia. Non ci sono parole. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Difficile crederci. R.i.p. Nadia e dai la forza da lassù a Piero di sopravvivere senza di te“.

Fonte: Il Corriere della Sera

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]