Home Cronaca Omicidio di Pamela: “Anche un uomo del Ghana era lì”

Omicidio di Pamela: “Anche un uomo del Ghana era lì”

CONDIVIDI

assassino

Un uomo del Ghana di nome Hassan potrebbe essere il vero assassino di Pamela Mastropietro. Presente nella casa di in via Spalato a Macerata insieme ai tre nigeriani sarebbe riuscito a lasciare l’appartamento, e forse l’Italia  prima che il corpo della ragazza venisse ritrovato. A rivelarlo è Giallo che riporta un’indiscrezione giunta negli ultimissimi giorni agli inquirenti. A lui si sarebbe arrivati grazie alla testimonianza di una persona che lo ha visto salire e scendere dall’appartamento di via Spalato 124 il giorno e nelle ore in cui Pamela è stata uccisa. Hassan avrebbe fatto perdere subito le sue tracce lasciando Macerata dove viveva da pochi mesi. Sarebbe lui pertanto il vero “quarto uomo”  di una vicenda che rimane con molti punti oscuri. E rimane poco chiaro il ruolo di Anthony Anyanwu, un uomo che è risultato essere molto importante nella comunità di Macerata, considerato un santone e punto di riferimento per molti. L’uomo, indagato ma ancora a piede libero,  disse che Oseghale gli ha telefonato la notte del delitto per dirgli che una ragazza era nel suo letto dopo essersi sentita male e quando si sono risentiti la mattina successiva gli aveva risposto che era andata via. Il sospetto però è che non dica la verità e si sta cercando di chiarire la sua posizione.

In questi giorni gli inquirenti stanno concentrando la loro attenzione anche sul terzo nigeriano. Anthony Anyanwu.

Una vicenda davvero inquietante che sta assumendo dei contorni inquietanti in cui si sa per certo che l’unica vittima è una ragazza di 18 anni troppo sola.