Home Spettacolo e Gossip Michelle Hunziker risponde alle accuse di Selvaggia Lucarelli

Michelle Hunziker risponde alle accuse di Selvaggia Lucarelli

CONDIVIDI

hunzikerMichelle Hunziker, appena conclusasi la felice parentesi del Festival di Sanremo, si è concessa ai microfoni de Le Iene in una lunga intervista. Tra i tanti argomenti trattati anche quello spinoso dell’attacco sferrato da Selvaggia Lucarelli all’associazione Doppia Difesa che la Hunziker porta avanti insieme  Giulia Buongiorno e che in teoria dovrebbe servire per le donne in difficoltà e vittime di stalking.

Nei giorni scorsi la Lucarelli aveva rivelato alcune cose: “Visto che ieri la Hunziker mi ha dato della bugiarda, ho risposto oggi su Il Fatto alle sue osservazioni. Dopo i due articoli su Il Fatto in cui documentavo le inefficienze di “Doppia Difesa” e la difficoltà riscontrata da tantissime donne nel mettersi in contatto via mail e via telefono con la fondazione di Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno, le due socie fondatrici continuano a minacciare querela da tutti i pulpiti mediatici possibili” La Hunziker ha attaccato così: “Abbiamo deciso di presentare querela e porteremo come testimoni tutte le donne che abbiamo aiutato in questi anni e che stiamo aiutando in queste ore. E vinceremo. Tutto quello che è stato scritto contro di noi è falso. Non c’è attività sul sito proprio perché non svendiamo i fatti riservati degli altri, le storie delle persone che tuteliamo. Noi aiutiamo circa 2000 donne l’anno. Molte vogliono un consiglio legale ma preferiscono non dire il proprio nome, anche per questo non possiamo divulgare le cose che facciamo. Ma abbiamo tutti i dati e li porteremo in tribunale contro queste falsità. Peccato che proprio una donna abbia fatto questo. Avrebbe potuto chiamarmi, ci saremmo spiegate”.

La Lucarelli ha risposto a sua volta con un tweet: “Michelle, blablabla. Mostra il bilancio 2017. Non l’ESTRATTO però. Il bilancio. E magari i tabulati telefonici delle chiamate in entrata e uscita di Doppia Difesa. Ah, al momento Non mi sono arrivate querele. Neppure diffide”.

F.B.