Home Cronaca Marocchino sgridato da un’anziana reagisce aggredendo un passante

Marocchino sgridato da un’anziana reagisce aggredendo un passante

CONDIVIDI
(Websource/Archivio)

In sella ad una bicicletta le aveva tagliato la strada, mentre stava attraversando sulle strisce pedonali. Per questo una donna ha rimproverato uno straniero, di nazionalità marocchina, intorno alle 12.40 di questa mattina a Padova, in via Altinate.
L’uomo a quel punto si è fermato e ha iniziato a prendere a calci il cane della signora. Vedendo la scena, un uomo di sessantacinque anni, magazziniere in pensione, ha sentito per questo il dovere di intervenire in difesa della donna.
E’ stato a quel punto che il marocchino, quarant’anni, irregolare in Italia, ha aggredito con pugni e testate il sessantacinquenne che è rimasto per questo ferito. E l’aggressione ricevuta, oltre allo spavento arrecato all’uomo, avrebbe potuto provocare conseguenze ben peggiori per lui.
La moglie dell’uomo ha assistito all’intera scena ed è stata proprio lei a chiamare il 113 per chiedere aiuto.
Una volante della polizia è sopraggiunta a quel punto sul posto, arrestando l’aggressore.
Il ferito è stato invece trasportato in ospedale. E si trova in queste ore in stato di choc l’anziana signora.

Il sessantacinquenne aggredito ha chiesto di rimanere nell’anonimato: “Perché chi mi ha aggredito sarà presto fuori. E se viene a cercarmi, come potrei difendermi? Meglio non avere più niente a che fare”, ha affermato.
La moglie dell’uomo ha invece dichiarato: “Oltre il danno la beffa perché naturalmente saremo noi a pagarci queste cure mediche. Non so quanto ci costeranno, ma che colpa ne abbiamo noi? A questo punto la prossima volta conviene starsene in disparte, anziché tentare di prendere le difese di una signora”.
Continuando ancora: “Molte persone hanno assistito alla scena, ma erano ferme. Come se fossero davanti ad uno spettacolo. Nessuno ha pensato di tirar fuori il telefono e chiamare le forze dell’ordine. Ho dovuto farlo io, che ero già abbastanza presa dal soccorrere mio marito”.

In queste ore a subire una violenta aggressione è stato anche un cittadino di nazionalità nigeriana. L’uomo, trentotto anni, è stato trovato riverso a terra a Villa Literno, precisamente in via Volturno, ferito alla gola, all’addome e alle gambe da un’ arma da taglio.
BC