Home News dal mondo Bambina di 11 anni accoltellata ripetutamente in casa

Bambina di 11 anni accoltellata ripetutamente in casa

CONDIVIDI
(Websource/Archivio)

Intorno all’1 di mattina di questa notte, a Wolverhampton (Inghilterra), un gruppo di residenti ha chiamato la polizia dopo aver sentito delle urla provenire da una casa del quartiere. Quando gli agenti sono arrivati sul luogo si sono trovati di fronte ad una scena difficile da digerire, all’interno della casa, la cui porta d’ingresso era spalancata, in una  delle stanze c’era il corpo di una bambina disteso per terra in mezzo ad una pozza di sangue. La piccola Jasmine Forrester, 11 anni, presentava diverse ferite d’arma da taglio.  Quando sono giunti  i soccorsi Jasmine era ancora in vita, ma dopo essere stata portata in ospedale in codice rosso, la piccola è morta all’interno della struttura. Dentro la casa c’era anche una signora anziana di 80 anni circa che si presume fosse la nonna di Jasmine: la donna in stato confusionale e con una spalla lussata è ricoverata in ospedale ma non rischia la vita.

Subito dopo aver risposto alla chiamata per turbative domestiche, gli agenti hanno perlustrato la zona e trovato un uomo di 51 anni nei pressi della casa in cui era avvenuto l’omicidio con delle ferite da taglio alla mano e lo hanno arrestato come sospettato. Intervistato sull’omicidio, il soprintendente della polizia di Wolverhampton, Harvi Kathkar, ha dichiarato quanto segue: “Questo è un caso molto disturbante e la nostra compassione va a tutte le persone coinvolte. Stiamo lavorando duramente per comprendere cosa sia accaduto e come questo inciderà sull’intera comunità. Ciò nonostante crediamo che si tratti di un incidente isolato e non stiamo cercando nessun’altro colpevole. Delle truppe extra stanno pattugliando il quartiere per rassicurare i residenti”. Per la polizia, dunque, non si tratta di un folle che va in giro ad uccidere persone in casa, ma che si sia trattato di un singolo omicidio, inoltre ci sono prove ragionevoli per ritenere che il sospettato sia l’uomo che ha compiuto l’omicidio, tesi che verrà confermata una volta esaminata l’arma del delitto.

FS