Home Cronaca L’Italia trema ancora, registrato terremoto al sud

L’Italia trema ancora, registrato terremoto al sud

CONDIVIDI
(Websource/Archivio)

L’incubo terremoto è quanto mai vivo nel nostro Paese dopo che negli ultimi due anni due sciami sismici di grossa entità hanno raso al suolo nel 2016 alcune cittadine del Lazio e la scorsa estate Ischia. Nei primi giorni dell’anno i terremoti sono tornati a mettere paura alle popolazioni dell’Italia centrale, per fortuna senza conseguenze, e questa notte una scossa di entità medio forte ha messo paura agli abitanti di Reggio Calabria.

Secondo quanto riportato sul sito ufficiale dell’INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il terremoto di questa notte si è verificato intorno alle 3 (3:16 per l’esattezza) con epicentro localizzato a due chilometri da Sant’Alessio in Aspromonte, paesino in provincia del capoluogo calabro. Il sisma ha avuto una magnitudo di 3.7 sulla scala richter ed un ipocentro profondo 19 chilometri. Paura a parte, al momento pare che non siano stati registrati danni a cose o persone. Tuttavia la scossa è stata abbastanza forte da essere avvertita anche nella vicina Sicilia, in particolar modo a Messina, città che in passato ha vissuto una tragedia immane causata proprio da un sisma generatosi tra la Sicilia e la Calabria (un maremoto ha distrutto gran parte della città antica nel 1908). L’ultimo terremoto disastroso in Calabria risale invece al 1905 ed ha colpito Cosenza e Nicotera.

FS