Home News dal mondo Russia: 12enne folgorata dallo smartphone nella vasca da bagno

Russia: 12enne folgorata dallo smartphone nella vasca da bagno

CONDIVIDI
(foto dal web)

Una studentessa russa è stata “fulminata nel suo bagno” dopo che il suo smartphone è caduto nell’acqua della vasca mentre lei lo stava caricando. La vicenda è ricostruita dal tabloid ‘The Sun’, che riprende le parole della polizia locale. Si dice che la dodicenne Kseniya P. sia morta all’istante. Sua madre sconvolta ha detto ai poliziotti che la figlia ha fatto il bagno quando è tornata a casa dopo aver giocato a basket dopo la scuola. La ragazza stava ascoltando musica ma il suo smartphone si è scaricato.

Quando lo ha inserito in carica, il dispositivo è caduto in acqua mentre il cavo era collegato, secondo quanto emerge da un’indagine preliminare. Sua madre stava preparando la cena e a un certo punto si è preoccupata del silenzio di Kseniya. Andò in bagno e trovò la ragazza “già morta con la testa sotto l’acqua” mentre il suo telefono galleggiava ancora nella vasca da bagno.

Chiamò i servizi di emergenza e cercò di rianimare Kseniya, ma era “troppo tardi”. Kseniya era l’unica figlia della sua famiglia, che viveva nel villaggio di Bolshoe Gryzlovo nella regione di Mosca. Sua madre è una dipendente di un’azienda e suo padre lavora come autista. Kseniya era appassionata di sport e aveva una passione anche per la danza e lo sci. Quando la storia è apparsa sui social media, gli utenti hanno invitato i genitori a “avvertire i loro figli dei terribili rischi legati all’uso dei telefoni nella vasca da bagno”.

GM