Home News Mondo Giovane stupra la cuginetta di 8 mesi, ora è gravissima

Giovane stupra la cuginetta di 8 mesi, ora è gravissima

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16
CONDIVIDI

giovane stupra la cuginettaUn uomo di 28 anni ha stuprato una bimba di soli 8 mesi. Si tratta della sua cuginetta, che dopo questo atto efferato è stata ridotta in fin di vita. Per salvarla si è reso necessario sottoporla ad un lungo intervento chirurgico della durata di circa tre ore, come riportato da Channel News Asia. La piccola però si trova ancora in ospedale in rianimazione, dopo essere stata ricoverata in condizioni gravissime. L’operazione ha permesso ai medici di salvarle la vita per ora. La brutale violenza sessuale è avvenuta a Nuova Delhi, la capitale dell’India, dopo che la piccina era stata affidata al giovane dai suoi genitori.

Violenta la cuginetta di pochi mesi, ammette tutto

I due erano soliti affidare la loro figlia a dei parenti visto che lavorano entrambi, lui come operaio e lei in qualità di domestica. In seguito ad una rapida inchiesta, le forze dell’ordine sono state capaci di ricostruire quanto accaduto, incolpando il 28enne per crimini di natura sessuale ed altri reati. Quest’ultimo vive nello stesso stabile della famiglia della bambina, ed una volta raggiunto dalla polizia ha risposto alle domande pressanti degli inquirenti per poi scappare. È stato subito catturato però, e per lui sono scattate le manette una volta ammesse le proprie responsabilità. Un’altra vicenda di stupri e violenze riguarda quella che ha visto protagonista ‘Alessio il Sinto’ ed il suo complice ‘Cristian’: ieri hanno parlato le loro giovanissime vittime.

S.L.

Fonte: Channel News Asia

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]