Home Politica Estera “Bergoglio non può fare il Papa, gli manca un polmone”

“Bergoglio non può fare il Papa, gli manca un polmone”

CONDIVIDI
bergoglio
(Websource/archivio)

L’elezione al soglio pontificio del cardinale arcivescovo di Buenos Aires Jorge Mario Bergoglio rischiava di saltare: colpa di qualche cardinale che diffuse notizie false sulle sue condizioni di salute. A rivelarlo è stato il cardinale nicaraguense Oscar Andrés Rodrìguez Maradiaga nella prefazione del volume “Tutti gli uomini di Francesco. I nuovi cardinali si raccontano” del vaticanista Mediaset Fabio Marchese Ragona.

Queste le parole del cardinale: “Non posso certo dire cosa è successo all’interno della Sistina durante il conclave, ma posso raccontare una cosa: quando iniziò a delinearsi la figura dell’arcivescovo di Buenos Aires come possibile nuovo Pontefice, le famose cordate clericali di cui oggi Francesco parla tanto, iniziarono a muoversi per ostacolare il disegno di Dio che stava per realizzarsi. Qualcuno (…) addirittura mise in giro la voce a Santa Marta che Bergoglio fosse ammalato, che fosse senza un polmone”.

Per l’allora arcivescovo di Buenos Aires furono accuse che lo turbarono, tant’è che dovette chiarire che “a parte un po’ di sciatica e un piccolo intervento al polmone sinistro per la rimozione di una ciste quando era ragazzino, non aveva grossi problemi di salute.” Maradiaga ricorda di essersi sentito sollevato perché “lo Spirito Santo, nonostante gli ostacoli delle cordate, stava soffiando sulla persona giusta”, poi spiega che quelle voci rientravano nella lotta per l’ascesa al soglio pontificio ed erano state messe in giro da altri papabili.

Da giovanissimo, a Bergoglio fu asportato il lobo del polmone destro a seguito delle complicanze di una infezione. Ma ha fatto una vita normalissima e non ha mai avuto problemi seri di salute. Sottolinea Fabio Marchese Ragona: “Se il cardinale Maradiaga racconta questo episodio sicuramente è perché già dal conclave si era capito che Bergoglio, se fosse diventato Papa, avrebbe di certo rivoluzionato la Curia Romana. E come sappiamo, ancora oggi, le resistenze non mancano. Il fatto che una cordata abbia addirittura creato una fake news sulla salute del Papa per condizionare il voto degli altri porporati è sintomatico del fatto che questo Papa già da cardinale faceva paura ai tanti che magari avrebbero preferito che tutto rimanesse invariato”. Nelle scorse ore, Papa Francesco è stato accusato di avere offeso le vittime della pedofilia.

GM