Home News dal mondo Genitori di 13 figli in manette: li tenevano segregati in casa

Genitori di 13 figli in manette: li tenevano segregati in casa

CONDIVIDI

genitori di 13 figliLa polizia ha trovato 13 bambini incatenati ai letti nella loro casa in California. Due genitori sono stati arrestati in seguito alla scoperta – ma cosa sappiamo di loro e dei bambini? David Allen Turpin, 57 anni, e Louise Anna Turpin, 49 anni, sono stati arrestati e accusati di nove capi di imputazione per tortura e abbandono di minori in situazioni di pericolo. Gli arresti sono stati fatti dopo che uno dei 13 fratelli ha chiamato la polizia e ha detto che i suoi 12 fratelli e sorelle erano tenuti prigionieri.

La figlia che ha lanciato l’allarme, una diciassettenne, ha detto alla polizia che alcuni dei suoi fratelli erano legati con catene e lucchetti. Gli agenti hanno sottolineato che era così emaciato da sembrare molto più giovane della sua età. La polizia ha detto che quando sono arrivati ​​nella proprietà di Perris, a circa 70 miglia a est di Los Angeles, hanno trovato bambini incatenati ai loro letti in “ambienti bui e maleodoranti”.

Una dichiarazione dell’ufficio dello sceriffo della contea di Riverside ha detto: “I poliziotti hanno trovato quelli che credevano essere 12 bambini all’interno della casa, ma sono rimasti scioccati nello scoprire che sette di loro erano in realtà adolescenti. Le vittime sembravano malnutrite e molto sporche”. I vicini hanno detto ai media locali che non avevano idea che ci fossero bambini in casa, mentre altri dicevano che li vedevano solo di notte. I genitori di David Turpin, James e Betty, della West Virginia, hanno dichiarato di essere “sorpresi e scioccati” dalle accuse. Peraltro, dopo l’arresto sono emerse foto in cui la famiglia sembra sì molto numerosa, ma felice. Una di queste foto mostra il matrimonio della coppia stile Las Vegas, con il marito vestito alla Elvis. I bambini erano riuniti attorno alla coppia indossando abiti e completi in tinta unita.

 

GM