Home Cronaca Gorizia, profugo molesta una 16enne sul treno

Gorizia, profugo molesta una 16enne sul treno

CONDIVIDI

Z.K., 32 anni, cittadino pachistano richiedente asilo e ospite nel Cara di Gradisca d’Isonzo, si è reso protagonista di un duplice crimine commesso nel giro di pochi minuti ai danni di una ragazza minorenne e di una donna. I fatti risalgono allo scorso 13 dicembre ma solo ora sono stati resi noti. L’uomo era a bordo di un treno proveniente da Gorizia e diretto a Sagrado quando ha preso di mira una ragazzo di soli 16 anni. Dopo essersi avvicinato a lei con la scusa di chiederle alcune informazioni il 32enne ha iniziato a palpeggiarla sulle gambe. Fortunatamente non ha avuto il tempo di andare oltre perché il treno è giunto in stazione e la ragazza è scesa di corsa andando incontro al padre che la stava aspettando. Alla vista dell’uomo il molestatore si è dato alla fuga. Mentre la vittima raccontava al genitore l’accaduto e i due chiamavno i Carabinieri per denunciare l’avvenuta molestia sessuale, il pachistano, evidentemente non contento di quanto aveva ottenuto con la 16enne, è entrato in un negozio e ha iniziato a molestare la commessa.

Messo in fuga dalla veemente reazione della donna il pachistano è stato poi rintracciato e arrestato dai Carabinieri di San Martino del Carso e di Villesse mentre si stava dirigendo verso Gradisca d’Isonzo. Ieri il gip del tribunale di Gorizia ne ha convalidato l’arresto confermando la custodia in carcere dell’uomo.