Home Spettacolo e Gossip Zalone e la battuta sui “froci”: è polemica -VIDEO

Zalone e la battuta sui “froci”: è polemica -VIDEO

CONDIVIDI

Checco Zalone mancava da due anni dagli schermi televisivi. E il suo ritorno durante la trasmissione Music di Paolo Bonolis non è certo passato inosservato visto il putiferio scatenatosi. Come era solito fare a Zelig, il comico pugliese ha fatto una parodia di una canzone famosa, in questo caso la sigla del cartone animato Kiss me Licia. Le sue strofe però, pur avendo fatto ridere il pubblico presente in studio, hanno scatenato furibonde polemiche su di lui e sul conduttore Bonolis.

Zaolne ha cantato così: “Licia, Licia, Licia, guardaci a camicia. Il ciuffo rosso e biondo: è frocio fino in fondo”. Una frase che subito scatenato l’ira della comunità gay. In una nota ufficiale apparsa sul sito gay.it si legge: “Non c’è nessuno strumento per riscattare la grettezza di Checco, qui c’è un’intera gag costruita su una presunta e schematica omosessualità, ovviamente basata sui soliti cliché, i vestiti, i capelli e l’apparenza, che infine chiama, inevitabile quasi, l’uso della parola fr*cio per dare il via a risatine da quarta elementare”. Molti hanno sottolineato che la citazione degli “uomini sessuali”, riferiti ai gay, è da sempre uno dei suoi cavalli di battaglia e fino ad ora non c’erano stati particolari polemiche.