Trovati i corpi senza vita di Sofia e Francesco, scomparsi da due giorni

Fonti ed evidenze: Corriere del Veneto, Fanpage

Erano scomparsi da due giorni dopo una serata in discoteca. Dopo ore di ricerca, la terribile verità: Sofia e Francesco ritrovati morti.

La 19enne Sofia Mancini – originaria di Costermano – e il 24enne veronese Francesco D’Aversa sono scomparsi domenica 16 ottobre dopo aver trascorso la serata nella discoteca Amen, nei pressi di Verona precisamente a Torricelle. Dopo due giorni di ricerca, la polizia ha rinvenuto i corpi senza vita dei due ragazzi all’interno della vettura del giovane.

Sofia e Francesco, trovati morti (Instagram)

Sofia e Francesco si conoscevano da pochi giorni; lei studentessa appena diplomata, lui – originario di Taranto – si era trasferito a Verona dove lavorava come pizzaiolo. Si erano dati appuntamento presso la discoteca dove hanno trascorso insieme la serata, dopodiché si erano allontanati sulla Fiat 500 bianca presa a noleggio dal ragazzo. La prima a comunicare la scomparsa è stata la madre di Sofia, in quanto consapevole che la figlia non sarebbe mai sparita senza avvisare i genitori: “Sofia non l’avrebbe mai fatto” – aveva sostenuto poche ore prima del ritrovamento – “lei mi raccontava tutto […] non aveva nessun motivo per sparire senza essere contattabile”.

L’allarme si è diffuso rapidamente sui social network, tanto da coinvolgere lo stesso Sindaco di Costermano: “La ragazza è una nostra concittadina” – aveva dichiarato il primo cittadino Stefano Passarini, sensibilizzando ad una completa collaborazione nelle ricerche. A quel punto la task force dei mezzi di ricerca – elicottero, droni, camionette ed ambulanze – si è mobilitata per il ritrovamento immediato dei giovani, seguendo la pista indicata dai cellulari di Sofia e Francesco, nei pressi della zona industriale di Calmasino. Il Gps infatti provava la presenza dei dispositivi presso la superstrada che va da Affi a Castelnuovo. Dopodiché, i dispositivi sono divenuti irraggiungibili: in particolare, lo smartphone di Francesco si è spento lunedì mattina, mentre quello di Sofia martedì pomeriggio.

Dopo due giorni di ricerche, ieri – 19 ottobre – la task force ha ritrovato i corpi di Sofia e Francesco, morti in seguito ad un grave incidente stradale. I ragazzi infatti giacevano senza vita all’interno della vettura, distrutta evidentemente dal forte impatto ed abbandonata in prossimità della superstrada. Attualmente, non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente, ma la polizia ha iniziato le indagini per stabilire la natura della tragedia.