Respirazione diaframmatica: davvero fondamentale per gestire ansia, stress e tristezza

In molti momenti della vita può capitare che ansia, stress e tristezza possano minare le due giornate.

Per avere un percorso di crescita personalizzato con me scrivimi subito all’indirizzo salvatore.dimaggio@leggilo.org .

Pixabay

Non c’è assolutamente nulla di male a sentirsi stressati, stanchi tristi o in ansia. Sono stati d’animo e sensazioni assolutamente normali e che durante la giornata e durante la vita dell’individuo si alternano a stati d’animo più positivi.

Una respirazione che può aiutarti tanto

Tutti sperimentano questo genere di stati d’animo e quindi non bisogna assolutamente sentirsi fuori posto se si provano queste sensazioni.

Pixabay

Tuttavia sentirsi stressati, stanchi e tristi può essere estremamente limitante e sicuramente non è piacevole. Ma è anche e soprattutto l’ansia ad essere diventato uno dei principali nemici degli italiani. Infatti oggi sono tantissimi gli italiani che rivelano di essere molto spesso in ansia oppure addirittura che sostengono di sentirsi così quasi sempre. Sentirsi molto spesso in ansia sicuramente danneggia la qualità della tua vita e alla lunga può danneggiare persino la tua salute. Proprio per questo la respirazione diaframmatica è un ausilio veramente prezioso.

Usare la pancia e non il petto

Ti potrà sembrare incredibile che semplicemente respirando in un modo diverso tu possa sentire un forte beneficio dal punto di vista dell’ansia e del benessere generale eppure ti assicuro che è proprio così. Ti basterà provare per rendertene conto. Noi normalmente respiriamo con il petto. Infatti ti sembra assolutamente normale che quando respiri, sia il tuo petto a muoversi e non la pancia. Eppure respirando “con la pancia” andrai a fare la cosiddetta respirazione diaframmatica. In sostanza con la respirazione diaframmatica è la pancia che si gonfia quando inspiri mentre il petto rimane fermo. Prova a fare questo tipo di respirazione per qualche minuto e sentirai un immediato senso di pace e di benessere.

Raccontami cosa hai provato dopo qualche minuto

Scrivimi subito all’indirizzo salvatore.dimaggio@leggilo.org  per un percorso di crescita personalizzato. E’ sempre un piacere fare quattro chiacchiere insieme e confrontarsi. A questo indirizzo puoi anche suggerirmi argomenti che ti piacerebbe che venissero trattati nella rubrica. Molto spesso infatti siete voi con le vostre interessanti domande a spingermi a scrivere un articolo o a fare una riflessione che poi può essere utile anche ad altri. Ma soprattutto mi interessa sapere che sensazioni hai provato con la respirazione diaframmatica. Ricorda: il petto deve stare fermo, mentre la pancia deve “gonfiarsi” e “sgonfiarsi” quando respiri.