Cani: puoi tenerli in condominio? Quello che c’è da sapere

0
6

I cani si possono tenere all’interno del proprio condominio? Ecco tutti i dettagli da sapere per non cadere in sanzioni. Scopriamo di cosa si tratta e come funziona. 

Chi ha un cane sa benissimo quanto questi animali siano fedeli e unici. Purtroppo, in alcuni casi, il regolamento condominiale di tipo contrattuale può impedire di tenereli all’interno della propria abitazione. Ma scopriamo insieme tutti i dettagli.

Cani condominio si possono tenere
Cani in condominio: quando non si possono tenere

Nel 2012 grazie alla legge di riforma del condominio, è stato possibile rimuovere il divieto di tenere cani o qualsiasi animale domestico in casa.

In molti, pensano che oggi avere un animale nella propria abitazione sia una scelta da prendere liberamente e in autonomia. Ma attenzione, in alcuni casi i nostri amici a quattro zampe rischiano di non poter vivere con noi.

Per questo motivo oggi vi sveleremo quando non si possono tenere i cani all’interno del proprio condominio. Siete curiosi di scoprire la verità? Vediamola insieme.

Cani: ecco quando non possono stare nel nostro condominio

Sappiamo tutti che di questi tempi avere un animale in casa è la normalità. Probabilmente non vi sarete neanche mai posti il problema, ma in realtà, in alcuni casi, è vietato dalla legge. Infatti è necessario essere sempre informati sulle regole del proprio condominio.

Sappiamo che la legge di riforma parla semplicemente di un regolamento, ma per la giurisprudenza il regolamento condominiale non è di un unico tipo. Per questo motivo, in alcuni casi è possibile impedire ai condomini di avere dei cani nel proprio appartamento.

Cani condominio si possono tenere
Ecco quando non si possono tenere in cani nel proprio condominio

In sostanza, la giurisprudenza consente il divieto di tenere cani o altri animali domestici all’interno del condominio quando il tutto è riportato all’interno di un regolamento condominiale di natura contrattuale. In questo caso, durante l’assemblea condominiale non si potrà contravvenire a tale disposizione anche se la maggioranza chiederà l’abolizione.

Quindi, se in precedenza era stato approvato il divieto di tenere animali in casa con un regolamento condominiale contrattuale, non si potrà fare un reclamo. Per questo motivo è sempre consigliabile leggere attentamente il regolamento del proprio condominio prima di cadere in sanzioni.

Voi cosa ne pensate?