Mani gonfie al mattino? Può essere sintomo di una di queste 7 malattie, attenzione!

0
23
Fonti ed evidenze: greenme.it

A chi non è mai capitato di svegliarsi con mani gonfie come palloncini. Qualcuno ha sicuramente avuto questa brutta esperienza al risveglio. È un problema che può presentarsi a qualunque età e per svariati fattori. 

Sicuramente entra in gioco la ritenzione idrica ma quello a cui prestare attenzione è che questo gonfiore inaspettato delle mani può a volte nascondere il sintomo di un quadro clinico da non sottovalutare a cui invece va dedicato un vero e proprio controllo medico.

Mani gonfie al mattino_ Puoi essere sintomo di una di queste 7 malattie, attenzione!
Mani gonfie al mattino: Può essere sintomo di una di queste sette malattie, attenzione!
(pixabay.com)

Sicuramente le temperature elevate aumentano il rischio di gonfiore degli arti, mani, piedi, gambe. Si manifestano degli accumuli anomali di liquidi negli spazi interstiziali, in quegli spazi “liberi”. In effetti questo gonfiore può colpire tutto il nostro corpo e non solo alcuni arti specifici.

Le cause e i sintomi

 

Il gonfiore di mani e delle dita si manifesta con un generale aumento di volume, impedendo quasi all’arto di muoversi correttamente. Anche se si verifica una infiammazione, il gonfiore di mani e dita è un sintomo da non trascurare e ignorare. Abbiamo detto che la ritenzione idrica è alla base di questo gonfiore ed è causata da un eccesso di sale nell’alimentazione. Al mattino il gonfiore si manifesta. Anche se vi è un malfunzionamento dei reni si manifesta la ritenzione idrica.

Vi sono anche delle malattie reumatiche come artrite reumatoide, psoriasica, fibromalgia e artrosi, queste hanno una forte componente infiammatoria e quindi creare gonfiore. Abbiamo anche sentito parlare del tunnel carpale, a causa dell’infiammazione del nervo mediano del braccio. A questo possono aggiungersi delle lesioni ai tendini, alle piccole ossa delle articolazioni di mano, polso e dita, contratture, anche questi possono creare del gonfiore. Vi sono anche dei disturbi della micro circolazione periferica soprattutto in inverno, quando a causa delle basse temperature le mani appaiono gonfie e anche di colore violaceo. Ma alla base del gonfiore vi possono essere anche delle infezioni di origine batterica, micotica e virale, paronichia, unghie incarnite.

 

Se il gonfiore che si manifesta deriva da traumi o da distorsioni allora sono sempre molto utili degli impacchi freddi per sgonfiare la parte interessata. Bisogna allertarsi se questo sintomo del gonfiore si presenta spesso e si associa ad altri sintomi come dolore, rossore, prurito, comparsa di macchie cutanee, a questo punto una visita accurata dal medico è indispensabile per cercare di comprendere quali possano essere le cause scatenanti.