Intestino: come aiutarlo veramente nel cambio stagione

0
35

Ti piacerebbe preparare l’intestino al cambio stagione? Non preoccuparti, prova con queste semplici strategie. Scopriamo nel dettaglio come funzionano e di cosa si tratta. 

Agosto si è appena concluso, questo vuol dire che l’autunno è ormai alle porte. Per questo motivo, oggi vi sveleremo come prepararvi al cambio di stagione, sia un punto di vista psicologico che fisico. Siete curiosi di scoprire come funziona? Vediamolo insieme.

problemi intestino cambio stagione
Problemi intestinali dovuti al cambio di stagione? Ecco come fare

Ogni persona reagisce al cambio di stagione in modo diverso, c’è chi sente più stanco, chi si ammala e chi invece ha problemi intestinali. Ovviamente, si tratta di una condizione del tutto normale, ma con alcuni semplici trucchi è possibile evitare questi problemi.

Con l’arrivo dell’autunno, oltre al cambio della natura, potremmo avvertire alcuni disturbi, legati soprattutto al cambio di temperatura. Le giornate non saranno più stabili e inizieranno a presentarsi le prime variazioni.

Certo è, che con la fine delle vacanze diventa difficile, anche ritornare alla routine, ecco perché è necessario seguire delle strategie per evitare di stare male. Scopriamo quindi come intervenire.

Cambio stagione: ecco come aiutare l’intestino ad essere regolare

Quando inizia il cambio stagione è necessario prestare attenzione ad alcune semplici accortezze. Queste ci aiuteranno ad evitare dolori, crampi o disordini all’intestino. La prima cosa da fare è chiedere un consiglio al proprio medico di base, non sottovalutate mai questo problema, anche se può apparire banale.

I cambiamenti meteorologici possono provocare sintomi come difficoltà digestive, insonnia e problemi di concentrazione. Generalmente, questa sensazione si protrae per alcune settimane, fino a scomparire gradualmente. Ma per evitare spiacevoli inconvenienti è fondamentale intervenire in anticipo.

problemi intestino cambio stagione
Cambio stagione: ecco come combattere i fastidi intestinali

La prima cosa da fare è riequilibrare la flora batterica e il microbiota con probiotici e fermenti lattici. Poi cercate di fare attenzione all’alimentazione, da evitare cibi grassi e salati. Inoltre è necessario rimanere idratati, il consiglio è quello di assumere almeno due litri di acqua al giorno.

Potete aiutarvi con alcuni integratori, come quelli di vitamina C e vitamina D. Infine, è necessario svolgere una regolare attività fisica. Vi basterà camminare 30 minuiti al giorno per migliorare la funzione intestinale.

Voi cosa ne pensate?