Bonus trasporti: chi e come richiederlo dal 1 settembre

0
37

In questi giorni si parla di fondi stanziati per il “bonus trasporti” ecco dove e come richiederlo e a chi è destinata questa agevolazione. Entriamo nel dettaglio e scopriamo bene in cosa consiste.

Il Governo italiano ha stanziato un fondo di 79 milioni di euro con un bonus del valore massimo di 60 euro. Si tratta di un qualcosa che si può utilizzare sia nel trasporto locale e regionale che in quello nazionale, una sorta di abbonamento mensile o annuale. Sicuramente molto utile per i cittadini che sono pendolari e che utilizzano molto i mezzi di trasporto. Un aiuto in più in un periodo di difficoltà economica e inflazione.

Bonus trasporti_ chi e come richiederlo dal 1 settembre
Bonus trasporti, chi e come richiederlo dal 1 settembre
(pixabay.com)

Una domanda sorge spontanea. Chi ha diritto a questo bonus trasporti? Ne hanno diritto  tutti i cittadini con un reddito annuo non superiore ai 35.000 euro nel 2021. Molto importante da sottolineare è che il bonus può essere richiesto solamente una volta ed è strettamente personale. Quindi non è possibile in nessun caso cederlo a terzi in quanto è nominativo. me si vuole agevolare un parente o amico, non è possibile, dato che è destinato solo al richiedente che ne ha necessità.

Come richiederlo

Bisogna presentare domanda sul sito  www.bonustrasporti.lavoro.gov.it. Si accede all’area riservata tramite SPID oppure tramite la carta d’identità elettronica. Dopo questa procedura di accesso si inseriscono i propri dati e si seleziona il gestore del trasporto pubblico nella propria località. A questo punto il gestore deve accettare sempre il bonus, e farà lui stesso la registrazione del contributo.

Circa la tempistica, la prima data utile per richiedere il bonus è il 1 settembre 2022. Invece il 31 dicembre 2022 è la data ultima per fare domanda e ricevere l’agevolazione statale. Un aspetto importante è che  il bonus sarà disponibile fino all’esaurimento dei fondi stanziati. Altro elemento da evidenziare è che il bonus ha una scadenza poiché l’abbonamento dovrà essere acquistato entro il mese dell’ emissione. È possibile utilizzarlo anche in un periodo successivo, cosa fondamentale è l’acquisto dell’abbonamento a questi mezzi di trasporto in un periodo che riguarda il mese dall’assegnazione del bonus stesso. Ma una precisazione data dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è che questo abbonamento può iniziare la sua validità anche in un periodo successivo.