Stella, 19 anni, la serata finisce in tragedia: un ubriaco la uccide, la Polizia non lo arresta

0
78
Fonti ed evidenze: Fanpage, Today

Una serata con gli amici e il fidanzato si è conclusa in tragedia per la 19enne Stella Mutti. La ragazza è stata uccisa da un ubriaco.

Sarebbe dovuta essere una serata allegra, divertente, con gli amici e il fidanzato. Una serata tra ventenni come tante. Purtroppo per Stella Mutti, 19enne di Nuvolento – Brescia – il destino aveva in serbo altro.

La giovane stava tornando a casa insieme al fidanzato, i due viaggiavano in sella alla moto Yamaha guidata dal fidanzato 22enne. Era l’una e trenta di notte quando il motociclo si è scontrato con una Jeep, all’incrocio tra via Garibaldi e via Matteotti a Rezzato, comune del bresciano. Il 22enne ha riportato solo lievi ferite mentre per Stella lo scontro è stato fatale: la ragazza è stata sbalzata dalla sella, piombando sull’asfalto dopo un volo di diversi metri, finendo poi per essere travolta dalla due ruote. Stando a una primissima ricostruzione effettuata dalla Polizia Stradale di Brescia, sia la moto che la Jeep viaggiavano in direzione del Lago di Garda: il fuoristrada avrebbe travolto la due ruote mentre stava effettuando una manovra di svolta a sinistra, che è proibita a quell’incrocio. Resta da chiarire se la Yamaha fosse in fase di sorpasso.

Alla guida dell’automobile che ha travolto la moto dei due giovani, vi era un 27enne di Mazzano il quale è risultato positivo all’alcol test: pare che stesse guidando con un tasso alcolemico quasi tre volte oltre i limiti di legge. Un caso molto simile a quello della soldatessa americana che ha travolto e ucciso il 15enne Giovanni Zanier a Pordenone, dunque. Il 27enne è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio stradale, ma, per il momento, nessun provvedimento è stato preso nei suoi confronti: si attende infatti l’esito delle perizie disposte dal pm per chiarire la dinamica dell’incidente. Ad oggi il 27enne circola ancora liberamente. Come è tornato libero Rosario Greco, il figlio del boss mafioso che travolse e uccise – da ubriaco – i due cuginetti Alessio e Simone. Stella Mutti si era diplomata lo scorso giugno in Scienze Umane presso il Liceo Gianni Brera di Brescia. Decine i messaggi di cordoglio da parte degli amici e degli ex compagni di classe sui social per ricordare questa ragazza strappata troppo presto alla vita.