I genitori lasciano il figlio di 8 anni alla nonna e vanno in vacanza. Lei va ha giocare d’azzardo e lo lascia ore in auto

0
165
Fonti ed evidenze: Fanpage, Today

Un bambino di 8 anni abbandonato, per ore, in automobile da solo. I fatti sono accaduti a Treviso.

Al dramma dei cani abbandonati in autostrada, da un po’ di tempo si è aggiunto quello dei bambini abbandonati nelle automobili o lasciati a casa da soli per giorni.

ANSA/CIRO FUSCO /ARCHIVIO

Il caso certamente  più sconvolgente  degli ultimi  mesi è stato quello della piccola Diana, la neonata di 16 mesi lasciata da sola per una settimana in un appartamento alla periferia di Milano. Questa volta, invece, i fatti si sono svolti a Treviso dove un bambino di 8 anni è stato lasciato in auto da solo per diverse ore. I genitori erano partiti per le vacanze e avevano lasciato il figlio alla nonna senza porsi il problema se la donna fosse o meno in grado di occuparsi del bambino. La nonna, infatti, non ci ha pensato due volte a lasciare il piccolo in auto da solo e andare a giocare a bingo, presa dalla sua dipendenza dal gioco d’azzardo.

Grazie al tempestivo intervento degli addetti alla sicurezza e dai Carabinieri di Treviso si è riusciti ad evitare il peggio. La nonna ha spiegato alle Forze dell’Ordine che aveva lasciato il bambino solo per pochi minuti. Ma la verità pare un’altra: quando la donna ha chiuso definitivamente lo sportello della vettura erano le 21.30, ma il bimbo ha dovuto attendere sul sedile del passeggero per almeno un’ora prima che qualcuno intervenisse. Gli addetti alla sicurezza sono entrati nella sala bingo e hanno lanciato un appello, spiegando che il bambino era chiuso in auto. Nessuno però si è alzato dal suo posto: la nonna ha continuato a giocare senza quasi accorgersi di quanto detto dagli agenti.

Dopo diversi minuti di rinnovati appelli, lo staff ha chiamato il 112. Solo alla vista degli uomini in divisa, la donna si è alzata dalla sua postazione e ha raggiunto l’auto con a bordo il nipotino. Il bambino, per fortuna, stava bene, era solo molto assonnato ma non gli era accaduto nulla di male. I Carabinieri di Treviso hanno informato l’autorità giudiziaria che valuterà se procedere per il reato di abbandono di minore. Dovranno essere messi al corrente di quanto accaduto anche i genitori del piccolo.