Covid: fai attenzione a questa cosa

0
33

Hai tutti i sintomi da Covid ma il tampone risulta sempre negativo? Attenzione a non commettere questo errore. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come fare.

in questi giorni è arrivata una nuova variante da Covid, il suo nome è Omicron Ba 5. La situazione è piuttosto preoccupante, infatti oltre ad essere una delle varianti più contagiose, è in grado di sconfiggere il vaccino.

Covid
febbre o sintomi da Covid? Attenzione a non sottovalutare la nuova variante

Ma non solo, a preoccupare gli esperti è anche un altro fattore, infatti, nonostante si abbiano i sintomi da covid, il tampone non è in grado di rilevare la malattia nei primi giorni di manifestazione. Recentemente, uno studio pubblicato sul BMJ, ha rivelato che chi ha  sintomi come mal di gola e voce roca, potrebbe aver preso questa nuova variante.

Come dicevamo, purtroppo la positività non viene rivelata subito con il primo tampone, ecco perché è necessario prestare molta attenzione se avete manifestato questi problemi.

Ma andiamo a scoprire quali sono tutti i sintomi e cosa fare.

Covid: la nuova variante non viene rivelata subito con il primo tampone, ecco perché

La nuova variante da Covid Omicron 5, si sta diffondendo molto velocemente in tutto il paese. Purtroppo, la situazione è destinata a peggiorare, sopratutto per via dell’alta contagiosità.

Gli esperti confermano che i principali sintomi da Omicron 5 sono:

  • febbre o brividi
  • tosse
  • mancanza di respiro o difficoltà di respirazione
  • stanchezza
  • dolori muscolari, come l’insolito dolore alle ginocchia
  • mal di testa
  • mal di gola
  • congestione o naso che cola
  • nausea o vomito
  • diarrea

Purtroppo, un evento che sta preoccupando tutti è che questa nuova variante non rileva sin da subito la positività con il primo tampone. Infatti, hanno notato, che molti pazienti con i sintomi sopra elencati non sono risultati immediatamente positivi.

Covid
Tampone negativo con febbre e sintomi da Covid? Ecco cosa fare

Il rischio è che le persone potenzialmente positive, vedendo la negatività continuino ad uscire e svolgere le normali attività quotidiane. Questo può portare ad un incremento dei contagi. Per il momento la comunità scientifica non ha ancora capito come mai i i tamponi rilevano la presenza dell’infezione con così tanti giorni di ritardo.

Si ritene, che Omicron 5 colpisca il il tratto respiratorio superiore senza intaccare i polmoni, in questo modo il virus agisce più lentamente nell’organismo. Il consiglio è quello di aspettare qualche giorno prima di fare il tampone, dopo la manifestazione dei sintomi. Ovviamente, è necessario isolarsi in casa evitando di frequentare luoghi pubblici.