Sei ottimista? Vivi 4 anni in più degli altri

Fonti ed evidenze: Green me

L’ottimismo e il buon umore possono trasformarsi in un elisir di lunga vita. Approfondiamo insieme l’argomento.

Molto spesso abbiamo sentito la seguente affermazione: “Il corpo umano è una macchina perfetta” – ebbene, questa macchina non comprende esclusivamente la fisicità in sé, bensì anche qualcosa di molto più complesso, la mente. Un dispositivo, per funzionare correttamente, necessita delle prestazioni ottimali di ogni pezzo che lo compone. Stesso discorso vale per l’essere umano: non basta occuparsi del corpo per vivere bene ed in salute, in quanto anche la mente e la serenità interiore giocano un ruolo fondamentale.

Sei ottimista? Vivi più a lungo degli altri (Pexels)
Sei ottimista? Vivi più a lungo degli altri (Pexels)

L’importanza della salute mentale ha acquisito spessore nel corso dei decenni, tanto che moltissimi ricercatori hanno deciso di concentrarsi proprio sull’influenza e sul potere della mente rispetto alla salute del nostro corpo. Dai dati è emerso che il benessere interiore e psicologico può rappresentare un vero e proprio fattore di longevità, rispetto ai soggetti che tendono a convivere con stati d’ansia, stress e angoscia. Vediamo insieme tutti i dettagli nel prossimo paragrafo.

Sei ottimista? Potresti avere il 10% di possibilità in più di arrivare a 90 anni

“Sebbene l’ottimismo stesso possa essere influenzato da fattori strutturali sociali” – sono state le parole del Dottor Hayami Koda, principale fautore dello studio presso l’Istituto John Hopkins – “la nostra ricerca suggerisce che i benefici dell’ottimismo possono valere in diversi gruppi”.

I dati presi in considerazione riguardano ben 160 mila donne della Women’s Health Initiative, iscritte al programma dal 1993 al 1998. Ogni soggetto è stato controllato per circa 26 anni: i ricercatori hanno scoperto che le donne più ottimiste e serene – parliamo quindi del 25% del gruppo – hanno potuto godere di una maggior durata della vita.

Ottimismo, l'arma della longevità (Pexels)
Ottimismo, l’arma della longevità (Pexels)

Come se non bastasse, ulteriori dati hanno provato la correlazione tra salute mentale e diminuzione del rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari, parliamo di un terzo in meno di probabilità di avere un infarto. Questi sono solo alcuni degli studi decisi a provare l’importanza del benessere psicofisico. Le situazioni di stress, angoscia ed ansia infatti possono sfavorire il corretto funzionamento del sistema immunitario, il corpo rallenta ed ogni azione generalmente spontanea diventa difficile da attuare. L’energia che emaniamo e il sorriso che possiamo rivolgere alla vita, sono fattori che nella maggior parte dei casi si trasformano in un vero e proprio elisir di longevità.