Piatti a mano o in lavastoviglie? Attenzione al dettaglio!

0
43

La lavastoviglie è un elettrodomestico molto usato nella vira quotidiana dato che agevola il lavaggio dei piatti al posto di quello fatto a mano. Ma scopriamo nel dettaglio qualche cosa di più.

Spesso un gesto che si fa è quello di lavare a mano i piatti prima di porli nella lavastoviglie. Un vero e proprio spreco di tempo, energia e acqua.

Lavaggio a mano o in lavastoviglie_Lavaggio a mano o in lavastoviglie
Lavaggio a mano o in lavastoviglie?
(pixabay.com)

Infatti lavare i piatti a mano con acqua e detersivo oppure solo con acqua non è salutare per l’ambiente dato che ci sono dei significativi sprechi. Oramai con le moderne lavastoviglie che hanno delle funzioni supplementari non è necessaria questa pratica di pre risciacquo.

Lavaggio a mano oppure in lavastoviglie: quale scegliere

La domanda che sorge spontanea è questa: Sarebbe più economico utilizzare la lavastoviglie oppure praticare il lavaggio a mano? Sicuramente la risposta appropriata è legata al tipo di lavastoviglie che si possiede.

 Le lavastoviglie moderne sono più ecologiche e permettono di risparmiare maggiormente rispetto al passato. Sembra poi che le lavastoviglie utilizzano almeno l’80% di acqua in meno rispetto al lavaggio a mano. 

Per quanto concerne il consumo di energia, le  lavastoviglie usano un po’ più di energia rispetto al lavaggio a mano. Ma non dimentichiamo il fattore igiene e pulizia sicuramente le alte temperature della lavastoviglie sono più efficienti rispetto a una spugna utilizzata per il lavaggio a mano.

Una cosa è certa: sia l’acqua che l’energia andrebbero sprecate se si effettuasse il prelavaggio a mano. Se ci sono macchie e incrostazioni ostinate che pensiamo non vadano via mettendo il piatto direttamente in lavastoviglie si consiglia di tenerli in ammollo per un pó.

Utilizzando la lavastoviglie si consiglia un ciclo di lavaggio ecologico, altra tecnica molto utile per l’ambiente è di utilizzare i tovaglioli di carta che usiamo a tavola per pulire i residui nei piatti in modo da evitare il pre risciaquo prima di porli in lavastoviglie.

Anche il modo in cui si posizionano gli oggetti in lavastoviglie è importante
Anche il modo in cui si posizionano gli oggetti in lavastoviglie è importante
(pixabay.com)

Come viene caricata la nostra lavastoviglie è importante: Tazze, bicchieri e piccole ciotole, nel cestello superiore. In generale si sconsiglia di sovraccaricare troppo la lavastoviglie.

Piatti, pentole e ciotole di grandi dimensioni nel cestello inferiore. Poi vassoi, taglieri e altri oggetti grandi sui lati e sul retro. Molto importante è anche il verso di collocamento ad esempio le pentole e padelle vanno messe a faccia in giù.

L’apposito cestello per le posate va utilizzato solo per le stesse. Sicuramente ci sono degli oggetti che non vanno assolutamente messi in lavastoviglie per evitare un loro deterioramento ma anche dei problemi alla lavastoviglie stessa.

Ricordiamo che gli oggetti in alluminio e l’acciaio inossidabile, possono essere lavati in lavastoviglie, ma attenzione ai quei materiali come ottone, bronzo, legno e porcellana, questi sono molto delicati e bisogna lavarli a mano.

Quindi ci sono dei fattori da considerare per un ottimo uso della lavastoviglie rispetto al lavaggio a mano. Assicurarsi che la lavastoviglie sia completamente piena prima di avviarla. Rimuovere il cibo prima d’inserire l’oggetto in lavastoviglie. Avviare il programma ecologico oppure a basse temperature. Ma soprattutto quando si sceglie una nuova lavastoviglie, fondamentale è controllare la classe energetica e le emissioni di CO 2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui