Glutei di ferro? I 3 esercizi da fare in casa

Se hai intenzione di metterti in forma prima dell’arrivo dell’estate prova con questo allenamento: ecco 3 esercizi da fare in casa

L’estate è praticamente alle porte, anche se le attuali temperature ci stanno dando più che un assaggio. Le cifre record raggiunte dalla colonnina di mercurio hanno infatti anticipato l’arrivo della stagione più bella dell’anno, portando in spiaggia moltissime persone che hanno già iniziato a godersi il mare e il sole.

(Pixabay)

Se in molti hanno lavorato parecchio in palestra durante questo inverno, per altrettanti questo arrivo repentino del caldo ha preso alla sprovvista, tanto da far emergere la necessità di fare un po’ di attività fisica. Se, quindi, hai intenzione di metterti in forma prima dell’arrivo dell’estate, prova con questo allenamento: ecco 3 esercizi da fare in casa con facilità.

Ecco 3 esercizi da fare in casa

Spesso uno degli obiettivi più diffusi per chi inizia a fare esercizio fisico in vista dell’estate è quello di rassodare i glutei e recuperare la forma. In questo frangente c’è chi consiglia la camminata veloce, da sostituire alla passeggiata lenta, a cui possiamo aggiungere 3 semplici esercizi da fare in casa.

Uno degli esercizi sempre consigliati è sicuramente lo squat. Si tratta di uno degli esercizi più efficaci e funzionali per i nostri glutei. Si tratta di un piegamento simile all’azione del sedersi, ad eseguire in più frazioni mantenendo la concentrazione e cercando di non farsi travolgere dalla stanchezza.

(Pixabay)

Oltre allo squat, vorremmo proporti altri 3 esercizi da fare a casa. Il primo si chiama “fire hydrant”, o “esercizio del cane che fa la pipì”. La prima cosa da fare è quella di assumere una posizione a quattro zampe con ginocchia unite, braccia distese e schiena dritta.

Bisogna poi sollevare il ginocchio e portare la gamba al lato, tenendola piegata e stando attenti a mantenere dritta la schiena. Ripetete questi esercizi 10 o 15 volte per gamba, per 3 serie;

Il secondo esercizio è chiamato “donkey kicks”, o “calci dell’asino”. Si tratta di un movimento che va a richiamare, appunto, il movimento di uno degli animali più conosciuti e amati al mondo. È importante partire sempre con mani e piedi ancorati a terra, tenendo le braccia distese o appoggiandoci sugli avambracci.

(Pixabay)

Allontanate il ginocchio da terra e sollevate la gamba verso l’alto, facendo attenzione a non distenderla, mantenendo la posizione di partenza. Cercate di mantenere la pianta del piede perpendicolare al soffitto e tirate un calcio con relativa forza. Fate 10-15 ripetizioni per gamba in 3 serie;

Il terzo e ultimo esercizio si chiama “leg tap“. Anche in questo caso, mettetevi in una posizione a quattro zampe. Portate la gamba indietro, allungandola e spostatela verso l’esterno. Abbassatela e alzatela toccando il pavimento con le dita e ripetete il movimento per 10-15 volte, per 3 serie.