Luca, 22 anni: la ragazza belga che l’ha ucciso se la cava con un risarcimento danni

Fonti ed evidenze: Today, Giorno

Era il 25 giugno 2021 quando il giovanissimo Luca Fusi veniva travolto e ucciso. Pena sospesa e risarcimento danni: questo vale la vita del povero Luca.

Sospensione della pena e risarcimento a tutte le parti offese: se l’è cavata così Cléa Célia Wuttke, la ragazza belga di 20 anni, che il pomeriggio del 25 giugno dello scorso anno era alla guida di un motoscafo Mastercraft che, davanti a Punta del Balbianello, aveva urtato il Sea Ray. A bordo di quest’ultimo vie erano tre ragazzi italiani uno dei quali rimase ucciso sul colpo. La vittima era il 22enne di Guanzate Luca Fusi.

Il Gup di Como, Carlo Cecchetti, ha ritenuto congrua la quantificazione della pena e formalizzato il patteggiamento. Quel pomeriggio del 2021, la giovane belga  era alla guida del motoscafo da 320 cavalli di proprietà del padre. Con lei un gruppo di amici. Stavano  facendo sci nautico con musica a tutto volume. All’improvviso il motoscafo della ragazza urtò il motoscafo su cui si trovava Luca Fusi senza che lui e gli amici avessero il tempo C di uscire dalla traiettoria di marcia del Mastercraft. Fin da subito per  la ragazza furono disposti gli  arresti domiciliari in custodia cautelare: durante l’interrogatorio aveva dichiarato che stava procedendo a bassa velocità, che aveva controllato che non ci fossero altre imbarcazioni sulla sua traiettoria e di aver abbassato il volume della musica. Affermazioni in contrasto con le dichiarazioni dei testimoni secondo cui fu proprio il volume altissimo della musica ad aver impedito di sentire le grida di allarme di uno degli amici che aveva visto il motoscafo dei tre italiani. Inoltre la prua del potente motoscafo completamente alzata in accelerazione, aveva impedito alla giovane di avere la necessaria visuale. La misura cautelare era stata attenuata e trasformata in solo obbligo di firma. Ora anche quest’ultima è venuta meno, a fronte di un risarcimento certo. Ma nessuna cifra potrà mai restituire Luca ai suoi affetti.