Addio ad Andrea, 18 anni, travolto da un 89enne mentre stava attraversando sulle strisce

0
129
Fonti ed evidenze: FanPage,Corriere

Andrea è stato investito venerdì sera poco dopo le 21 mentre attraversava la strada Ca’ Balbi, Vicenza, a piedi.

Andrea Boschieri, 18enne di Vicenza, studente al liceo europeo Vicenza Oxford, è stato investito sulle strisce pedonali dall’auto condotta da un pensionato di 89 anni. Era la serata di venerdì 20 maggio.

Andrea Boschieri

 

Il drammatico incidente è avvenuto nei pressi della gelateria Dolcelisa, strada Ca’ Balbi, erano passate da poco le 21 . La vettura con l’anziano alla guida ha travolto in pieno Andrea di fronte a diversi testimoni che gli hanno subito prestato soccorso e che hanno attivato immediatamente gli operatori sanitari chiamando la centrale operativa del 118. Che la situazione fosse critica, o meglio disperata, è stato chiaro fin dalle prime fasi. Gravissimi i traumi riportati dal giovane, che è sopravvissuto appena due giorni, nonostante i medici abbiano tentato di tutto perché ciò non avvenisse. Ieri 22 maggio Andrea Boschieri è morto in ospedale a Vicenza. Per la disperazione della sorella, di mamma Amneris e papà Alessandro, ex carabiniere e volontario del Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, che in un gesto d’amore hanno dato il consenso all’espianto degli organi.

All’anziano residente a Vicenza che era già stato denunciato per lesioni stradali ora verrà contestato un reato ben più grave: quello di omicidio stradale. Non è escluso che l’automobilista non si fosse accorto del 18enne o che non sia stato in grado di frenare in tempo per evitarlo. Questo sarà solo l’anziano a poterlo spiegare agli agenti della polizia locale che sono intervenuti venerdì sera in strada Ca’ Balbi per i rilievi e per raccogliere le testimonianze dei presenti. Accertamenti sono ora in corso per ricostruire dinamiche e responsabilità. Della tragedia è stato informato il pubblico ministero di turno che, ricevuto il certificato del decesso, cambierà l’imputazione sulla copertina del fascicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui