Pensioni: luglio sarà un mese molto amaro e difficile

0
123

L’estate è oramai alle porte e molti pensionati avranno una sorpresa sull’assegno della pensione, cerchiamo di capirne il motivo.

Pensioni
Pensioni
(pixabay.com)

 

Per i pensionati che hanno un reddito ISEE fino ai 35.000 euro ci saranno non solo 200 euro in più ma anche 600 euro in aggiunta nell’ assegno di luglio, ma come sempre non tutti i pensionati potranno beneficiare di questa agevolazione ma solo alcune categorie.

Scopriamo chi sono i fortunati

Quali pensionati hanno diritto e quali non ne ha

Chi ha diritto e chi non ne ha
Chi ha diritto e chi non ne ha
(pixabay.com)

È una quattordicesima e riguarda i pensionati di 64 anni ma con un reddito che non deve superare un limite imposto. Quindi nel mese di luglio alcuni pensionati riceveranno una somma che si aggiunge all’importo della pensione che va da 366 euro a 655 euro. I parametri da considerare saranno il reddito e gli anni di contributi versati.

Questa mensilità supplementare spetta ai pensionati di vecchiaia, di anzianità, di reversibilità e anticipata con un reddito basso. Non riguarderà i titolari di prestazioni assistenziali, ecco la ragione per cui a luglio non tutti i pensionati potranno esultare di gioia.

Esiste un limite da non superare che è pari a 13.633,10.  L’importo cambia e si modifica a seconda degli anni di contribuzione versati. Quindi facendo un esempio se è una contribuzione inferiore a 15 anni, fino a 25 anni oppure oltre.

Nello specifico cosa succede?i lavoratori dipendenti con 15 anni di contributi e un reddito da 10.224,83 a 10.325,83 euro riceveranno euro 437,00. I lavoratori dipendenti con un reddito da 10.224,83 a 10.375,83 euro percepiranno euro 655.

I pensionati che hanno un reddito da 13.633 a 14.137,1 euro con oltre 28 anni di contributi riceverà 504,00 euro. Chi erogherà questa somma? La somma sarà erogata automaticamente dall’INPS nell’assegno del mese di luglio ai pensionati che al 31 luglio hanno un’età pari o superiore a 64 anni.

Cosa accade per chi compie i 64 anni nei mesi successivi a questa data ? Vedrà caricati i soldi nell’assegno di dicembre.

Quindi questa normativa agevolerà alcuni pensionati ma non tutti come abbiamo descritto in questo articolo. I parametri a cui prestare attenzione abbiamo specificato che sono sia il reddito che gli anni di contribuzione, oltre all’età.

Sicuramente avere un assegno di luglio più corposo è un grande vantaggio per quella categoria di pensionati che comunque fa fatica ad arrivare a fine mese percependo una pensione bassa rispetto alle necessità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui