Bolletta dell’acqua: come risparmiare veramente

0
9

Esistono molti consigli per risparmiare sulla bolletta dell’acqua. Ecco quali sono i metodi maggiormente efficaci per farlo

Il momento difficile che stiamo vivendo in tutto il mondo ha sicuramente risvegliato in molte famiglie la necessità di calmierare le spese e prestare molta attenzione agli sprechi. Le difficoltà economiche causate dalla pandemia, prima e dal rincaro energia e carburante poi, hanno infatti impoverito migliaia di italiani.

(Ansa)

Per reggere ai costi della vita e permettersi di acquistare tutto ciò che è necessario per il nostro fabbisogno quotidiano, è utile iniziare a attuare tattiche utili per spendere meno. Ecco, quindi, alcuni utilissimi consigli per risparmiare sulla bolletta dell’acqua e difendere il proprio portafogli.

Ecco come risparmiare sulla bolletta dell’acqua

L’acqua è uno dei beni maggiormente preziosi e utili alla nostra sopravvivenza, dunque è impossibile farne a meno. Tuttavia, anche l’acqua si paga ed è uno dei costi maggiori che bisogna affrontare. Ogni mese, infatti, riceviamo una bolletta che ci dice quanto abbiamo speso in acqua corrente e quanto ci tocca pagare.

In questo momento particolarmente difficile, però, pagare in maniera molto salata una bolletta può risultare particolarmente oneroso. Ecco perché, quindi, vogliamo proporti alcuni consigli che ti permetteranno di risparmiare sulla bolletta dell’acqua e difendere il tuo portafogli.

Una delle prime cose da fare è quella di smettere di riscaldare l’acqua della doccia. Grazie alle temperature maggiormente gradevoli, infatti, non vi è più bisogno di fare docce molto calde per riscaldarsi. Questo ci permetterà di risparmiare anche sull’elettricità e sul gas.

(Pixabay)

È importante, inoltre, evitare di far scorrere l’acqua a vuoto mentre ci insaponiamo e preferire la doccia al bagno. In quest’ultimo caso, infatti, il consumo di acqua è particolarmente eccessivo. Secondo quanto riportati da ARPAV, infatti, una doccia di soli 3 minuiti consuma tra i 35 e i 50 litri, mentre una di 5 minuti ne consumerebbe tra i 75 e i 90 litri.

Un ulteriore consiglio riguarda l’utilizzo di acqua in cucina. Se a casa non avete la lavastoviglie, infatti, potreste provare riempiendo d’acqua una bacinella o semplicemente il lavello, facendo particolarmente attenzione nel momento del risciacquo. Potete fare lo stesso procedimento durante il lavaggio di frutta e verdura.

Infine, è importante fare attenzione anche allo scarico del WC. Cercate di utilizzarlo il meno possibile, magari cercando di ridurre gli scarichi di una o due unità al giorno. Provate anche a ridurre la quantità di acqua nella vaschetta grazie all’utilizzo di un mattone, oppure optate per gli scarichi che permettono di risparmiare acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui