Tumori: ecco gli alimenti che aiutano nella prevenzione

Fonti ed evidenze: DiLei

Al giorno d’oggi, i tumori rimangono patologie difficili da debellare. Tuttavia, l’alimentazione può aiutarci a prevenirli.

La diagnosi riguardante la presenza di tumori – nonostante gli incredibili progressi medico-scientifici – rimane una notizia dura da digerire. Tali patologie risultano ancora difficili da debellare: il successo della terapia dipende dall’apparato malato, ma anche dal momento esatto della diagnosi, per non parlare poi dell’effettiva risposta del corpo alle cure. Insomma, si dice “prevenire è meglio che curare” e in questo caso è l’alimentazione ad aiutarci nel perseguimento nel nostro obiettivo.

Tumori e alimentazioni: ecco come prevenirli (Pixabay)
Tumori e alimentazioni: ecco come prevenirli (Pixabay)

Esistono determinati alimenti infatti, per lo più di origine vegetale, che vantano proprietà capaci di prevenire l’insorgere di determinate patologie tumorali. Ogni ingrediente infatti contiene vitamine e sali minerali, parliamo di sostanze in grado di rafforzare il corpo, diminuendone la sua vulnerabilità di fronte alle malattie più gravi. A proposito di questo, nel prossimo paragrafo parleremo di tutti quegli alimenti che – se inseriti nella dieta – possono aiutarci a prevenire l’insorgere di cancro e tumori.

Alimentazione e prevenzione: gli ingredienti anti-tumorali

Per esporre i cibi particolarmente efficaci nella prevenzione contro i tumori, faremo riferimento a due colori: rosso e verde. Parlando in primis degli alimenti di colore verde, i cibi da considerarsi anti-tumorali sono basilico, tè verde e broccoli. Questi tre alimenti contengono antiossidanti, sostanze fondamentali per contrastare l’infiammazione e l’ossidazione delle cellule malate. In particolare, parliamo di brassinosteroide e epigallocathechina gallato. Fondamentalmente, il contenuto di questi tre semplicissimi ingredienti sfavorisce lo sviluppo degli estrogeni e rende difficoltosa la formazione di masse tumorali gravi.

Peperoncino (Pixabay)
Peperoncino (Pixabay)

Parlando invece degli alimenti di colore rosso, facciamo riferimento ovviamente al peperoncino, ma anche al cocomero, frutti rossi, albicocca, uva e papaya. Questi alimenti, oltre ad essere anch’essi antiossidanti, hanno la capacità di combattere i radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare e del danneggiamento delle cellule. In generale, è scientificamente provato che i soggetti che prediligono la dieta mediterranea – ricca di frutta e verdura – godono di una percentuale inferiore di rischio di tumori. Questo perché, come abbiamo sottolineato in precedenza, le vitamine e i sali minerali aiutano il corpo a contrastare l’azione e la diffusione delle cellule malate.