Uova di Pasqua: come scegliere le migliori

0
44
Fonti ed evidenze: Il Messaggero

La Pasqua si avvicina e i bambini cominciano a richiedere le famose uova di cioccolato: ecco quale scegliere al supermercato.

Nei supermercati si avverte da mesi aria di festa: le uova di Pasqua hanno sostituito i Panettoni e i Pandori, mentre i coniglietti di cioccolato hanno preso il posto degli amati biscotti di pan di zenzero. Cioccolato al latte, bianco e fondente – le uova di Pasqua sono perfette per soddisfare anche i palati più esigenti, per non parlare poi delle fantasie, dei colori e dell’allegria che trasmette questo particolare periodo dell’anno.

Pasqua: ecco quale uovo di cioccolato scegliere (Pixabay)
Pasqua: ecco quale uovo di cioccolato scegliere (Pixabay)

Genitori, amici e parenti corrono quindi nei supermercati per acquistarle ai più piccoli (e a qualche Peter Pan che non accetta di crescere), l’esposizione prevede una varietà infinita di prodotti diversi. Tuttavia, dobbiamo ricordarci sempre che – benché sia festa – è sempre meglio non esagerare con gli sgarri. A fronte di questo, nel prossimo paragrafo vi riveleremo come scegliere l’uovo perfetto per soddisfare il palato dei golosi, senza appesantire eccessivamente l’organismo.

Uova di Pasqua: ecco quale scegliere al supermercato

Qual è il segreto per scegliere un uovo di Pasqua gustoso e salutare? Ovviamente, il primo step da seguire è quello di leggere l’etichetta. Esistono infatti prodotti che contengono una moltitudine infinita di coloranti, conservanti e sostanze tossiche che sarebbe meglio non integrare nel nostro corpo. Per questo motivo, basta controllare che la quantità di ingredienti non sia elevata, ma si limiti allo stretto necessario: pasta di cacao, burro di cacao, zucchero ecc. 

Kinder-Uovo di Pasqua (Pixabay)
Kinder-Uovo di Pasqua (Pixabay)

In particolare, sarebbe meglio controllare le percentuali di questi ingredienti: ad esempio, le uova fondenti devono contenere un minimo di 45% di cacao (secco e naturale) e minimo 28% di burro di cacao; le uova al cioccolato al latte invece devono contenere un minimo di cacao del 25% e del 14% di burro di cacao. Queste percentuali sono importantissime, in quanto distinguono un prodotto di qualità da un dolciume eccessivamente lavorato e pieno di sostanze grasse e, di conseguenza dannose per l’organismo dei più piccoli. In ogni caso, ricordiamoci che è festa: avete lavorato tutto l’anno per mantenervi in forma e a regime, quindi nelle giornate di Pasqua e Pasquetta concedetevi qualche sgarro in più. L’estate è ancora lontana e avrete tempo di recuperare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui