Ortica: toglila dai vasi e usala in questo modo furbo!

Ortica, toglila dai vasi e usala in questo modo furbo: un modo per togliere dal giardino o balcone la pianta infestante e sfruttarla.

L’arrivo della primavera porta sicuramente un maggiore interesse per le piante curate sul balcone oppure in giardino, anche se (specie se parliamo di vasi) le nostre amiche vegetali sono spesso ‘vittime’ di altre piante infestanti.

ortica toglila
Come toglierla dai vasi e utilizzarla (foto: Pixabay).

Tra queste c’è l’ortica, che facilmente riesce ad invadere il territorio delle nostre piante crescendo a dismisura nei vasi; ecco come toglierla senza danni e sfruttarla anche in modo furbo.

Ortica, toglila dai vasi e usala in questo modo furbo: i consigli

Nonostante sia facile da strappar via, con l’ortica bisogna fare molta attenzione; a contatto con la pelle potrebbe infatti irritarla, nonché potrebbe rovinare anche le piante che infesta.

Come fare quindi per rimuoverla in modo del tutto naturale, senza ricorrere a sostanze chimiche oppure prendersi la briga di armarsi di guanti e altre protezioni per strapparla a mano?

Un modo pratico potrebbe essere quello di armarsi, oltre che di tanta pazienza, anche di una vanga affilata che vada a rimuovere le radici della pianta anche in profondità, in modo da impedirne una successiva diffusione.

Se non vogliamo ‘sporcarci’ le mani e utilizzare la vanga, possiamo cambiare l’equilibrio del terriccio aggiungendo della calce da giardino; questo lo renderà alcalino, mentre l’ortica ne preferisce uno acido per proliferare.

Una volta eliminata dai nostri vasi, cosa farne però dell’ortica? Invece di gettarla via, possiamo riutilizzarla ad esempio come fertilizzante, essendo una pianta ricca di azoto, magnesio e ferro.

ortica toglila
Rimuvoere l’ortica e non solo (foto: Pixabay).

Prendendo solamente le foglie della pianta, si possono mettere in un grande recipiente riempito d’acqua fino a coprire completamente le foglie d’ortica; coperto e lasciato a riposo per circa tre settimane, questo composto va poi filtrato e aggiunto a dell’acqua frizzante.

In un flacone spray, sarà davvero un ottimo fertilizzante per le nostre piante; in alternativa, si possono realizzare diversi infusi e tisane viste le proprietà benefiche dell’ortica, anche se in questo caso è sempre bene chiedere consiglio al vostro erborista di fiducia.