Palermo, il proprietario dell’immobile pubblica l’annuncio: affittasi solo a chi è vaccinato

0
119
Fonti ed evidenze: Ministero della Salute, Repubblica, Huffington Post

In tempi di Covid anche gli annunci immobiliari subiscono restrizioni. La selezione all’ingresso non avviene solo nei ristoranti, a quanto pare.

Getty Images/ Alexandra Beier

Il Ministero della Salute informa che nelle ultime ventiquattro ore i casi totali di Covid – attualmente positivi, morti e guariti – sono saliti di 101.864 unità. Da ieri 415 morti e 164.915 guariti. I casi attualmente positivi continuano a scendere: -62.901 rispetto a ieri. I ricoveri scendono di 338 unità e in terapia intensiva -47 assistiti da ieri.

Palermo: affitto solo per vaccinati

Da oltre un anno, purtroppo, al dramma della pandemia di Covid dalla quale non siamo ancora del tutto usciti, si è aggiunto un altro dramma: la divisione sociale tra pro vax e no vax. Vaccinarsi è una libera scelta – fatta eccezione per chi è costretto per ragioni di lavoro o per le persone con più di 50 anni – eppure talvolta si tende a sconfinare e a non rispettare più la libertà di scelta del singolo. Così a Bologna i genitori di un bambino ricoverato al Sant’Orsola che necessita di trasfusioni, hanno stabilito che per il loro figlio accetteranno solo il sangue proveniente da persone non vaccinate. Mentre a Mondello, in provincia di Palermo, il proprietario di un appartamento in villa ha pubblicato un annuncio immobiliare non rivolto a No Vax”. Così si legge in un’inserzione sul sito Immobiliare.it per un bilocale nella famosa frazione di Palermo. Oltre al prezzo e alle caratteristiche più strettamente tecniche dell’immobile, il proprietario ha inserito l’esplicito rifiuto ad affittarlo a non vaccinati. Requisito sottolineato con l’evidenziatore fluorescente in modo da risultare ben visibile. L’annuncio – come prevedibile – ha subito scatenato polemiche sui social. Alcuni si sono schierati con il padrone di casa e hanno difeso la sua libertà di affittare il suo appartamento a chi vuole. Altri, di contro, hanno iniziato a parlare di discriminazione e odio ingiustificato nei confronti di chi non è vaccinato. Alla fine il proprietario dell’immobile ha rimosso l’annuncio.

La vicenda non è un unicum. Lo scorso novembre un caso simile si verificò nel canton Ticino, in Svizzera. Anche qui un locatore era disposto ad affittare casa esclusivamente a persone vaccinate contro il Covid. “Il proprietario della casa, ancora prima che ci presentassimo e avessimo scambiato due parole, mi ha detto che lui non affitta ai non vaccinati, e mi ha liquidato così, gelandomi il sangue” – aveva raccontato l’aspirante affittuaria. Notizie simili sono giunte anche da oltreoceano: nel settembre 2021, una donna madre di due figli ha dovuto lasciare l’appartamento in cui era in affitto in Florida, dopo essere stata convocata dal padrone di casa che le aveva chiesto di vaccinarsi, in caso contrario avrebbe dovuto fare i bagagli entro due settimane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui