Omicron: i nuovi sintomi ai quali fare massima attenzione

Le eruzioni cutanee sono dei campanelli di allarme di un possibile contagio della nuova variante Omicron. Prestare attenzione è un passo importante per identificare il contagio.

 

Omicron
Omicron
(Instagram @diputadosbonaerenses)

Prestare attenzione alla nostra pelle è sicuramente un qualcosa in più che ci aiuta a identificare un possibile contagio della nuova variante Omicron.

La classica tosse, il raffreddore, il mal di gola o la febbre che abbiamo sempre identificato come possibili e comuni sintomi del Covid-19 non bastano più a capire se siamo stati contagiati.

Se si verificano delle importanti eruzioni cutanee soprattutto su mani, piedi e gomiti che creano reazioni come orticaria allora bisogna rivolgersi subito a un medico per analizzare la cute e decifrare un possibile contagio.

Cosa succede alla pelle

Prurito
Prurito
(Instagram @ozonizzatore_igenial)

Il prurito in piccole aree di mani, piedi e gomiti per alcune settimane non va assolutamente sottovalutato. Il corpo in generale può subire questo tipo di “esplosione cutanea”, ma è stato riscontrato che proprio i piedi e le mani sono le zone più colpite.

Un qualcosa di nuovo rispetto ai sintomi che riguardavano le varianti precedenti, ma a cui prestare estrema attenzione e non sottovalutarlo.

Le zone colpite dal prurito sono circoscritte e non estese. Le macchie sono molto irregolari. Il tempo di durata è molto variabile e soggettivo, ma può sfiorare anche le settimane.

In aggiunta al prurito c’è anche la comparsa di bolle dal colore rosa e rosso che si associano a queste “esplosioni” della pelle. Chi soffre di geloni, ossia di gelamenti di alcune parti del corpo che subiscono molto freddo o eccessiva umidità, sa riconoscere più facilmente queste anomalie sulla pelle.

Anche gonfiori e macchie che causano dolore e che alternano un colore dal viola al rosso possono comparire sulla cute assumendo una forma rotonda.

Le dita dei piedi sono maggiormente colpite, così come la zona della pianta, sui lati e sul tallone.

Osservare le anomalie della nostra cute in questo momento è una chiave importante per proteggerci ulteriormente dal virus dilagante.

Leggi anche>>>

Gli 8 sintomi della variante Omicron

Covid e pelle

Cosa sappiamo delle varianti del virus