Mangi le unghie? Ecco cosa succede al tuo corpo

0
167

Mangi le unghie? Ecco cosa succede al tuo corpo, non sottovalutate qualcosa che potrebbe essere molto più di un gesto antistress.

mangi unghie
I problemi di questa cattiva abitudine.

Tra i vari gesti che si fanno nella quotidianità, magari anche automatici e inconsapevoli, uno dei più comuni è sicuramente quello di mangiarsi le unghie; per stemperare la tensione o l’ansia, si arriva magari  a rovinarsi le unghie causando problemi alle mani.

Qualora il gesto da sporadico diventasse frequente e ormai addirittura automatico, probabilmente dovremmo allora preoccuparci e cercare un modo per porre definitivamente rimedio alla situazione.

Mangi le unghie? Ecco cosa succede al tuo corpo

Quella di mangiarsi le unghie può diventare una vera e propria mania; quando la situazione diventa fuori dal nostro controllo, ci stiamo trovando a tutti gli effetti davanti ad un  DOC (Disturbo Ossessivo Compulsivo) magari di leggera intensità ma comunque da tenere assolutamente sotto controllo.

L’abitudine di mangiarsi le unghie inizia solitamente da piccolini e, crescendo e con l’avanzare dell’età, finisce per perdersi; in alcuni casi però, molti adulti conservano questa tendenza non soltanto imbattendosi con un DOC, ma anche causando diversi problemi alle unghie stesse e alle dita, nonché andando incontro ad alcune malattie ed infezioni.

E’ evidente come questa azione porti le mani a contatto con la bocca: nella quotidianità, difficilmente queste saranno sempre perfettamente pulite e dunque il rischio di introdurre batteri, germi e altri microrganismi dannosi per il nostro copro è molto alto.

A lungo andare, la pratica può dunque causare diverse infiammazioni, molto fastidiose e soprattutto pericolose. In un periodo come questo poi, dove continua ad esserci la pandemia scatenata dal COVID-19, questa pratica è ancor più dannosa; le mani andrebbero tenute non soltanto lontano dagli occhi, ma anche dalla bocca.

mangi unghie
Evitare in tutti i modi di mangiarsi le unghie.

Leggi anche –> Lea – Un nuovo giorno: anticipazioni shock per la fiction con Anna Valle

Per combattere questo disturbo è necessario parecchio autocontrollo e, sempre parallelamente ad una consulenza con degli specialisti, si può provare cercando in tutti i modi di tenere le mani impegnate, oppure scaricando lo stress e l’ansia con attività fisica. Con aiuto e buona volontà, si può dimenticare questa cattivissima abitudine.