I bambini? A Natale a casa e dopo vediamo se farli tornare a scuola, dice Massimo Galli

0
168
Fonti ed evidenze: Ministero della Salute, SkyTg24, Corriere della Sera

Il professor Massimo Galli, infettivologo del Sacco di Milano, propone un “prolungamento  forzato” delle vacanze natalizie per i bimbi non vaccinati.

Il Ministero della Salute informa che nelle ultime ventiquattro ore i casi totali di Covid – attualmente positivi, morti e guariti – sono saliti di 30.798 unità. Da ieri 153 morti e 16.189 guariti. I casi attualmente positivi salgono a 384.144, +14.441 rispetto a ieri. I ricoverati sono 8381, +280 mentre in terapia intensiva 1012 assistiti, +25 da ieri.

Galli: prolungare le vacanze di Natale per i bambini non vaccinati

Il Natale è sempre più vicino ma anziché aria di festa si respira paura. I contagi di Covid continuano a salire e i ricoveri anche nonostante, ormai, quasi il 90% della popolazione over 12 abbia ricevuto almeno due dosi di vaccino se non tre. Ma ormai è chiaro: il vaccino da solo non basta. Bisogna continuare a rispettare le norme anti Covid come il distanziamento sociale di almeno 1 metro e la mascherina al chiuso e, nel caso di assembramenti, anche all’aperto. Il vaccino, infatti, nella maggior parte dei casi, evita di finire in terapia intensiva e morire con il Covid ma non può impedire di contrarre l’infezione né di trasmetterla ad altri. Paradossalmente estendere l’obbligo vaccinale ad un numero crescente di categorie di lavoratori potrebbe peggiorare la situazione in quanto chi è vaccinato non si sottopone più al tampone ogni due o tre giorni e, pertanto, senza saperlo potrebbe essere infetto e contribuire involontariamente alla diffusione del virus e all’aumento dei casi positivi.

Da qualche giorno sono iniziate le inoculazioni anche sui bambini della fascia 5-11 anni: in tre giorni oltre 52mila bimbi hanno già ricevuto la prima dose e l’intenzione è quella di procedere a ritmo spedito. I sindaci di alcune grandi città – tra cui Beppe Sala, sindaco di Milano – hanno colto l’occasione per inviare al Governo una lettera con la richiesta di estendere l’obbligo di Green Pass a tutti gli studenti di ogni ordine e grado. Al momento solo gli universitari, per seguire le lezioni in presenza, devono essere muniti di patentino. Ora i primi cittadini chiedono che l’obbligo venga esteso anche ai ragazzi delle superiori e ai bambini delle elementari e delle medie. Chi non avrà il Pass dovrà accontentarsi delle lezioni a distanza. Una proposta differente ma non dissimile arriva dal professor Massimo Galli, infettivologo presso l’ospedale Sacco di Milano. Galli ha proposto di allungare un po’ le vacanze natalizie ai bambini non vaccinati:Con le vacanze di Natale le scuole resteranno chiuse per un po’. Ci sarà da pensare ad un’eventuale procrastinazione delle vacanze se le cose vanno male o malissimo. Non sto sollecitando un ritorno alla didattica a distanza ma sto suggerendo un possibile maggiore iato soprattutto per le categorie non vaccinate o non vaccinabili” – ha spiegato l’esperto. Parole che, di fatto, si tradurrebbero necessariamente in un ritorno alla didattica a distanza per i bimbi e i ragazzini non vaccinati in quanto un bambino o un adolescente non può perdere giorni di lezioni per essere al passo con i compagni che frequentano in presenza. Intanto il Governo è al lavoro per valutare nuove possibili restrizioni in vista del Natale: non si esclude il ritorno del coprifuoco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui