Teresa, le chiedono di accompagnare i bambini malati in infermeria. Muore a 10 anni

0
110
Fonti ed evidenze: Messaggero, Fanpage

Una bimba di soli 10 anni che muore. I genitori accusano la scuola dove la piccola frequentava la quinta elementare.

E’ stata ampiamente superata dai fatti l’opinione che il Covid non colpisca giovani e giovanissimi. Seppur in misura minore, il virus può colpire anche i più piccoli tant’è che, a breve, in Italia verrà somministrato il vaccino ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. I bimbi della materna e delle elementari dunque. E proprio la quinta elementare frequentava la bimba di 10 anni deceduta a seguito di complicazioni del Coronavirus. La bambina si chiamava Teresa Sperry ed era un’alunna dell’ultima classe della Hillpoint Elementary School a Suffolk, in Virginia. Da quanto dichiarato dalla mamma della piccola vittima – la signora Nicole Sperry – la figlia si sarebbe ammalata perché l’insegnante le aveva dato il lavoro di “infermiera“. Le è stato chiesto di accompagnare tutti gli studenti malati della sua classe all’ufficio dell’infermiera. Nostra figlia era perfettamente sana. E avrebbe continuato a essere qui se le persone avessero smesso di mandare i loro figli malati a scuola” – le parole di Nicole in un post sui social.

Teresa aveva iniziato a sentirsi male il 22 settembre. Portata al Pronto soccorso dalla mamma, la bambina ha smesso di respirare prima ancora che arrivassero gli esiti – risultati positivi del test al Covid – ed è stata ricoverata d’urgenza in un ospedale locale. Le condizioni di Teresa sono peggiorate ed è stata trasferita all’ospedale pediatrico delle Figlie del Re di Norfolk, dove è morta il 27 settembre. La settimana prima aveva raccontato ai genitori che era responsabile di scortare tutti i compagni di classe che non si sentivano bene fuori dall’aula. Per tutta risposta Anthonette Ward, portavoce delle scuole pubbliche di Suffolk, ha dichiarato a The Virginian-Pilot che le regole scolastiche stabiliscono che gli adulti, non altri bambini, dovrebbero accompagnare in infermeria i bambini che mostrano un possibile sintomo da Covid.  pertanto, al momento, si sta indagando per comprendere se il racconto che Teresa aveva fatto ai genitori fosse del tutto veritiero o se la bambina avesse gonfiato un po’ i fatti Nel caso fosse tutto vero, la scuola non avrebbe rispettato i protocolli. Secondo l’ American Academy of Pediatrics, quasi 5,9 milioni di bambini sono risultati positivi al virus dall’inizio della pandemia .Nicole Sperry ha condiviso un messaggio per chiunque dubiti ancora che il Covid sia una seria minaccia: “Abbiamo fatto tutto ciò che avremmo potuto fare e ora abbiamo perso una parte del nostro cuore. Ma il Covid è reale e non gli importa di chi prende“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui