Kensington Palace ha confermato la notizia: il principe, secondo in linea di successione al trono, ha accusato stanchezza e spossatezza per diverse settimane durante il mese di aprile 2020

 

 

Il principe William si è ammalato di COVID-19 durante la prima ondata dell’epidemia ad aprile 2020. Arriva la conferma di Kensington Palace, il reale britannico, 38 anni, avrebbe voluto mantenere riservata la notizia della sua malattia per non preoccupare ulteriormente i sudditi . Fonti vicinissime ai duchi di Cambridge riferiscono che il principe William sarebbe risultato positivo ad aprile, nello stesso momento in cui l’erede al trono, il principe Carlo, veniva isolato dopo essere risultato positivo. Lo stesso periodo, inoltre, in cui si ammalava il premier britannico Boris Johnson. Proprio per questo il duca di Cambridge non avrebbe svelato il suo contagio. “Stavano succedendo cose importanti e non volevo preoccupare nessuno”, hanno rivelato fonti vicine a Palazzo.

“William è stato colpito abbastanza duramente dal virus e aveva seri problemi respiratori “, ha rivelato il The Sun. Lo scorso aprile il principe William, secondo in linea di successione al trono, è stato curato dai medici del palazzo e ha seguito le linee guida dettate dal governo inglese isolandosi nella casa di famiglia Anmer Hall, nel Norfolk, il tutto mentre svolgeva telefonate di lavoro e chat video, mantenendo così tutti i suoi impegni istituzionali.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui