Duplice omicidio a Lecce nella serata di ieri: le vittime sono l’arbitro Daniele de Santis e la sua compagna Eleonora Manta.

 

Daniele De Santis, trentatreenne arbitro di calcio in Serie B e C, e la sua compagna Eleonora Manta, 30 anni, sono stati uccisi nella serata di ieri all’interno di un condominio situato nei pressi della stazione ferroviaria di Lecce, in via Montello. Secondo Il Corriere del Mezzogiorno, l’omicidio sarebbe avvenuto attorno alle 21, e i corpi senza vita dei due sarebbero stati rinvenuti lungo le scale del palazzo.

Arrivati sul posto, i Carabinieri hanno iniziato a raccogliere informazioni al fine di ricostruire l’andamento dei fatti. A coordinarli è il procuratore capo di Lecce Leonardo Leone De Castris. Secondo quanto scoperto finora, i due sarebbero stati uccisi con diverse coltellate: gli altri residenti del condominio avrebbero sentito delle urla provenire dal palazzo e, poco dopo, alcuni testimoni avrebbero visto un uomo allontanarsi con un’arma. Non è escluso il movente passionale.

De Santis, arbitro professionista, era conosciuto nell’ambiente calcistico soprattutto della Lega Pro, dove negli anni aveva diretto numerose partite. Come riporta Il Fatto Quotidiano, nel 2017 aveva fatto il suo esordio come quarto uomo in Serie B in occasione della sfida tra Pisa e Benevento.

Lorenzo Palmisciano

Fonte: Il Corriere del Mezzogiorno, Il Fatto Quotidiano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui