Home Economia I soldi dell’Europa sono una trappola, finirete come la Grecia, dice Varoufakis

I soldi dell’Europa sono una trappola, finirete come la Grecia, dice Varoufakis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:51
CONDIVIDI

L’ex ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis mette in guardia l’Italia dai soldi ottenuti dall’Europa con il Recovery Fund. A suo dire rischiamo di fare la  fine della Grecia.

 

Se il Governo applaude al Recovery Fund come un altro grande successo, chi si è già dovuto scontrare duramente con Bruxelles per la crisi del debito, non la pensa così. L’ex ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, definisce, invece, il Recovery Fund “un’altra grande sconfitta per l’Unione europea“. Intervistato da Huffington Post, Varoufakis ha spiegato che il Recovery Fund seppellisce definitivamente gli eurobond e, in questo modo, cancella definitivamente l’idea di una condivisione del debito. Infatti è vero che anche il Recovery contiene un’idea di condivisione ma solo “una tantum” e, dunque, non migliora la crisi economica a cui l’Italia sta andando incontro. “Il Recovery Fund va nella direzione sbagliata: quella dell’Austerity, che ancora oggi è dettata da Berlino”. L’ex ministro greco aggiunge che – secondo le sue previsioni – il prossimo anno verrà riattivato il Patto di stabilità e crescita e, a quel punto, l’Italia verrà trattata come la Grecia.  Aggiunge, inoltre, che si tratta di un fondo insignificante:l’Italia vedrà il Pil crollare di circa il 15% nel 2020. E nel 2021 l’Italia, sotto le pressioni di Berlino, dovrà accettare regole ferree per riportare il deficit di bilancio a livelli ritenuti accettabili dall’Unione europea. “L’anno prossimo Bruxelles sarà spinta da Berlino a fare pressione sul Governo italiano per riequilibrare il bilancio. Per riequilibrarlo dovrete sottostare  a ferree regole di austerity”.

La soluzione per l’esperto di Finanza sarebbe stata agire in modo completamente diverso: discutere sulla sospensione del Patto di stabilità e crescita a tempo indeterminato. Secondo Varoufakis questa mossa dei Recovery Fund potrebbe fornire un perfetto assist agli euroscettici.”Questo accordo ha ucciso l’idea di un’unione fiscale con l’arma di un piccolo accordo di debito comune. faranno solo crescere l’euroscetticismo”.

Già un paio di mesi fa – intervistato da La Stampa – Yanis Varoufakis aveva espresso tutta la sua contrarietà sulla direzione presa dall’Europa: “Bisogna che la Banca Centrale Europea emetta eurobond trentennali. Solo così l’Italia si salva. Altrimenti Bruxelles farà come ha fatto con noi in Grecia e chiederà politiche di austerity”

Samanta Airoldi

Fonte: Huffington Post, La Stampa