Home Cronaca Walter Ricciardi: “Prepariamoci ad una lunga guerra, si arriverà all’estate”

Walter Ricciardi: “Prepariamoci ad una lunga guerra, si arriverà all’estate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:17
CONDIVIDI

Secondo l’esperto Walter Ricciardi, dell’Oms, ci vorranno diversi mesi per valutare gli effetti positivi delle misure di contenimento attuate in Italia.

Ricciardi prepariamoci - Leggilo

Due settimane. E’ questo il periodo di tempo entro cui si dovrebbe vedere un’inversione di tendenza, nel nostro Paese, circa l’andamento del Coronavirus. Le misure drastiche arrivate da Giuseppe Conte nella serata di ieri, annunciate in conferenza stampa, prevedono limitazioni forti per tutta l’italia. Limitazioni di attività commerciali e non essenziali, mentre restano in atto le misure restrittive già stabilite dal decreto precedente. Non è dello stesso avviso, tuttavia, Walter Ricciardi.

Secondo il membro dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e consulente del Ministero della Salute, i tempi sarebbero molto più lunghi. “E’ bene che ci cominciamo ad abituare ad una guerra lunga, la Sars che era meno contagiosa finì verso maggio-giugno. Questa è molto più contagiosa della Sars e io ho l’impressione che, se ci va bene e lavoriamo tutti insieme, dovremo arrivare all’estate”, ha riferito ospite ad Agorà, su Rai3.

Secondo l’esperto, bisognerà aspettare la prossima estate prima di riprendere la normalità. Tuttavia, le prossime settimane saranno decisive specialmente perché, secondo Ricciardi, si vedranno i risultati – negativi – dei movimenti di persone che dal Nord al Sud Italia si sono spostati dando luogo ad assembramenti che avrebbero potuto favorire i contagi. In particolare, i “comportamenti scellerati delle movide” potrebbero aver recato danni particolarmente intensi a Napoli e Roma.

“Credo ne pagheremo le conseguenze la prossima settimana, quando finirà il periodo di incubazione del virus. I casi continueranno ad aumentare, vedremo altri Paesi trovarsi nella situazione in cui era l’Italia”, ha riferito. L’Oms, dopo aver dichiarato lo stato di pandemia, ha gettato l’allarme su quello che è diventato a tutti gli effetti un problema mondiale che necessita di azioni di contenimento e mitigazione per bloccare il virus.

Circa il farmaco per l’artrite reumatoide testato a Napoli su due pazienti positivi al Coronavirus – riferisce SkyTg24 – Ricciardi ha chiarito che sono in corso colloqui con l’Agenzia Italiana del Farmaco per avviare un protocollo su tutto il territorio nazionale che possa valutare l’efficacia del farmaco per la cura di effetti infiammatori gravi causati da Covid-19. Tuttavia, ha chiarito l’esperto, “per poter dire con certezza se sia realmente efficace va testato su molte persone e in modo serio, non soltanto su due come fatto dai colleghi ci Napoli, che però hanno avviato un discorso importante”. Circa i tempi per valutarne l’efficacia, si parla di settimane o addirittura mesi.

Fonte: Agorà, SkyTg24

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]